giovedì, gennaio 18, 2007

MORTI DI FAMA

Internet per me ormai è una fonte inesaurubile di risorse. Meglio dei quotidiani, dei settimanali, dei telegiornali, la rete offre spunti interessantissimi e notizie pettegole davvero gustose.
Premessa: perchè gli attori asini, alla fine, invece di prendere coscienza della loro ignoranza in materia, prendono quasi sempre una china pericolosa e autodistruttiva?
Nel caso specifico, Edoardo Costa, conosciuto solo per "Vivere" e per la triste apparizione a "La Fattoria", da qualche tempo non appare più in nessuna fiction e in nessuna trasmissione. Meglio per noi, diciamo tutti allegramente in coro, ma allora perchè non si decide ad optare per una professione continuativa, anche nel mondo di noi comuni mortali? Troppo disdicevole, penserà il Costa, molto meglio fare l'ubriacone in giro.
SvanityBlog, mia nuova fonte insostituibile di notizie succose e piccanti, riporta che il Nostro, ormai dimenticato da cani e porci, è solito trascorrere le proprie serate mezzo sbronzo nei locali, e non solo.
Sempre il solito Svanity, dice che ha pure subito una condanna per ricettazione. Oggetti preziosi? Opere d'arte?
No, magari. Il nobiluomo, ha esposto sulla sua auto un pass, nientepopodimeno che, per portatori di handicap, perdipiù, rubato ad un disabile.
Tutto ciò con il beneficio del dubbio, naturalmente, però con il sentore che ci sia qualcosa di vero.
Quest'uomo mi ha sempre dato la brutta sensazione di ambiguità, avete presente quando qualcuno vi rimanda qualcosa di strano, di poco chiaro, di torbido? A me Edoardo Costa ha sempre fatto molto pensare.
E poi, per quale motivo questi vippetti da una stagione e mezzo, alla prima difficoltà tangibile si attaccano alla bottiglia o a qualsiasi altra sostanza che provochi un minimo di stordimento?
Quanti di noi avranno avuto problemi seri e difficili da accettare. Io ne ho avuti moltissimi, familiari, lavorativi, personali, economici, eppure non mi è mai venuto in mente di attaccarmi al collo di una vodka o di una tequila.
Questi qua, e parlo dei soliti divetti con limitatissime capacità professionali tipo Britney Spears, in preda a non so quali deliri di onnipotenza, ritengono assolutamente necessario e giusto continuare in eterno a vivere una vita perennemente sul tappeto rosso.
Non appena qualcosa smette di andare per il verso giusto, vale a dire quando il pubblico apre finalmente gli occhi e inizia a lanciare pomodori, arriva la crisi.
Droga, alcool, rapporti promiscui, mutande dimenticate in camera sulla sedia, pass per disabili capitati sulla macchina per caso, e tutte le varie crisi isteriche di routine.
Io, persona normale che più normale non si può, in caso di disgrazia, quando lo stomaco si apre tipo voragine, mi sparo una salamella calabrese, un Santa Cristina, una bella riunione con le amiche, un DVD di quelli giusti, ed il gioco è fatto.
E voi, quele arteficio usate per risollevarvi dalle batoste della vita?
A proposito, oggi ho avuto una giornata lavorativa lunga ed estenuante, e stasera ,una bella dose di Grande Fratello 7 non può farmi altro che bene, oltre che a farmene parlare malissimo domani mattina!

18 commenti:

gds75 ha detto...

sappi che hai fatto un guaio, mi hai suggerito un sito di gossip e ora non potrò fare a meno di vederlo.
Sui morti di fama bhè io mi chiedo sempre come abbiano fatto persone così prive di talento a avere momenti di gloria, e non oso immaginare a quali compromessi siano scesi....

Miss Spoiler ha detto...

Io,alle mie crisi personali,reagisco un pò come te:overdose di cibo,dvd in compagnia o anche sola,ed a questo punto anche il blog.Noi persone normali,se abbiamo un problema lo viviamo meglio,mentre i vip,lo vivono di eccessi,perchè forse qualcosa di normale non è abbastanza per loro,o forse perchè i loro problemi sono talmente futili che non se ne rendono neanche conto.

Per il grande fratello,io ho già dato...:-)

Ciao,Miss

cyberurania ha detto...

Mi piacerebbe leggere in questo blog un commento sui concorrenti del Gf7, questo sì che sarebbe divertente!

Tomas ha detto...

Riesco di nuovo a commentare !!!!!
Un grande saluto e abbasso Edoardo !
;-D

Gala ha detto...

Io, ai momenti di crisi, rispondo con un bel film e un chilo di cioccolata fondente.
I vip, quelli che non hanno un minino di talento, vivono nel terrore che qualcuno se ne accorga. Quando accade...esplodono come palloncini!!

Buona giornata!!

carmen ha detto...

io nei momenti bui solo preghiere e cioccolata al latte...
ciao! carmen

polveridiluna ha detto...

CIOCCOLATO,CIOCCOLATO,CIOCCOLATO e DIVANO.Questa è la mia soluzione. Di solito funziona.

Anonimo ha detto...

Edoardo Copsta, grandissimo amico di Bruce Wills (ahahaha) va assolutamente cancellato. Aboliamolo!Un bacione Betta

netstar ha detto...

Quoto in pieno Gala, ne sono convinto anche io!

Avanguard ha detto...

Io in genere cerco di fare le cose che mi piacciono di più quando sono per così dire triste, guardo un film o esco con gli amici, frequentando i posti che mi fanno stare meglio. Più in generale quando è passato il momento di sconforto passo all'attaco con l'auto-cura e in breve torno in forma benchè poi il tormento faccia parte di me costantemente :-) Costa e tutti quelli come lui, pensano che tutto gli sia dovuto e poi quando si accorgono che così non è cadere fa male..

Sara Sidle ha detto...

Ma alla fine che vuol dire VIP, specialmente riferito a Edoardo Costa?
Questa storia che i "personaggi famosi" debbano vivere diversamente da noi, non la capisco. Passi gente conosciuta a livello internazionale, ma Costa!
Mi sa che in Italia di "famosi" ne troviamo si e no una decina..

Robin ha detto...

Io dico sempre che qualcuno dovrebbe fare qualcosa al riguardo di queste persone. Farle tornare sulla terra, anzi, peggio, far desiderare loro di ritornare sulla terra. Davvero.
Io comunque mi butto sui Nirvana. E funziona, eh...
See ya!

Miss Dickinson ha detto...

Gds, Svanity è stata una piacevolissima scoperta anche per me..
Sono convinta pure io che i compromessi per questa gente siano fioccati a frotte. Mancano completamente di talento, non c'è verso.
Miss, ho dimenticato di citare il blog durante le mie crisi, anche per me è un antidoto che funziona sempre benissimo. Per i cosiddetti VIP, non credo che esista qualcosa davvero in grado di farli star meglio durante i momenti dificili, o meglio, forse ci sarebbe anche, ma a certi livelli sono talmente presi da loro stessi, che a parte guardarsi allo specchio forse non esiste altro. E parlo, naturalmente, del personaggio consapevole di essere un somaro, sia chiaro.
Cyber, credo che in serata ti accontenterò!
Tomas, evviva! Credevo che non ti avrei più letto qui da me, sono molto contenta di sapere che tutto è tornato alla normalità. Per ora..
Gala, anche la cioccolata è una ottima medicina. In estate, nel mio caso, è sostiuita dal gelato..
Carmen, SOLO cioccolata al latte, bravissima. Io non prego molto, anche se a volte farei meglio a farlo un po' di più.
Polveridiluna, oltre al cioccolato, il divano è pazzesco. Specie in inverno e con la copertina di pile che ti abbraccia. Un sogno.
Betta, Costa dice che è amico di mezza Hollywood, però nessun produttore se lo prende!
Netstar, la paura di rendere troppo palese la mancanza di talento, per i vippini è un incubo che non li fa dormire la notte.
Avanguard, un buon DVD a volte fa meglio di qualsiasi medicina. Non ti credevo tormentato, anch'io lo sono stata in passato, poi ho realizzato che stare troppo a rimuginare e a soffrire, mi portava a vivere perennemente con la colita spastica a tutta manetta. Ogni tanto ci ricasco, lo confesso, ed è una cosa che mi strazia.
Robin, meglio i Nirvana che una bottiglia di tequila tracannata in un locale per dare, dopo,un tristissimo spettacolo.
Ti dirò, meglio anche tutto ul CD di Pupo!

pensierorosa ha detto...

per superare i brutti momenti cerco di stare con le persone care.
Magari cerco di fare qualcosa che mi gratifichi ripo un bel film, dello shopping, un viaggio

Rosario ha detto...

Cara Miss, è questione di personalità. Questi "vippetti" come li etichetti (giustamente) tu, non hanno carattere. Quando si hanno dei brutti momenti si vedono le persone che valgono davvero. nei bei momenti della vita è facile (sopratutto per loro)fare quelli che ne sanno una più del diavolo. Ma quando la fortuna ci volta le spalle per un periodo (e succede anche a loro...) bisogna dimostrare il valore vero di ciascuno di noi.
Io questo tizio lo conosco poco perchè non guardavo nè vivere nè la fattoria. Ma quanto hai detto tu basta e avanza..
buona serata Miss!!!!!

Roberta ha detto...

Cara Miss,
io in genere passo le giornate a guardare junk tv, e a mangiare junk food (non discrimino in genere sul junk food, sia esso dolce o salato, messicano, o italiano, o cinese).
l'abuso di sostanze intossicanti e' un problema serio, e mi fa incavolare che molta gente "vip" lo usi come scusa (chi si ricorda mel gibson, quando ha dato dello sporco ebreo al poliziotto e poi s'e' rinchiuso in clinica?), mi fa un po' moda, per far parlare di se' visto che nessuno ne parla piu'.
per quel che riguarda le persone che hai citato, beh, io allargo le braccia, perche' e' un mistero anche per me come abbiano potuto avere fama...
ps=saro' a firenze a fine febbraio, e' dalle vostre parti, vero?

francy ha detto...

Primissima cosa: mi raccomando Miss, il fatto che mi rifiuto di spararmi il Gf, non vuol dire che non sono curiosa di sapere di quali personaggi si tratta..Quindi: forza Miss!!!

Di solito quando sono giù ascolto la musica e scrivo, non risolve nulla, però mi fa stare meglio!

Miss Dickinson ha detto...

Pensierorosa, lo shopping è una cura costosa, ma sempre efficace!
Rosario, è vero, è proprio nei momenti bui che si deve tirar fuori, quando è possibile, un po' di attributi. Noi, abbiamo ancora la forza di e la dignità per riuscire a farcela da soli, alcuni di loro, magari, cercano degli aiutini o commettono delle cretinate stupide e imperdonabili. Vedi Mel Gibson..
Roberta, sembra davvero uno status. Se sei famoso e vai in disgrazia, ti droghi, bevi, o picchi la moglie, o dai dell'ebreo a un poliziotto.
Non c'è verso, "loro", non riescono ad uscirne senza far danni, secondo me ad un certo punto il successo brucia le cellule del cervello e va tutto in pappa.
Cominque, sì, Firenze è a mezz'ora circa di macchina da Montecatini. Magari ci vediamo!
Francy, guarda, e te lo dico in tutta sincerità, se anche non volessi avere niente a che fare col GF, faresti benissimo. Ieri sera è andato avanti molto stancamente, poi magari con le strisce quitidiane si smuoverà qualcosa, ma i personaggi sono abbastanza costruiti. Io ormai sono affezionata per nostalgia, ma per dirtene una, oggi non l'ho nemmeno visto!