mercoledì, gennaio 31, 2007

CASA BERLUSCA

Oggi è stata una giornata epocale.
Questa donna, Veronica Lario, nome che cela una molto più ruspante Miriam Bartolini, si è incazzata come una bestia. Suo marito, il noto e simpaticissimo Silvio Berlusconi, durante il Gala dei Telegatti, ha esternato la sua ammirazioni nei confronti di 4 sgallettate dipendenti delle sue televisioni e del suo partito. "Se non fossi già sposato ti sposerei subito..", "con te andrei ovunque..", e altre belle parole che la signora sposa non ha gradito.
Il bello è che il simpatico marito deve aver detto queste cose senza minimamente curarsi di chi gli fosse intorno, dal momento che il giorno dopo erano prontamente spiattellate su tutti i giornali. Ma lui è così, è come Cimabue "fa una cosa e ne sbaglia due", ormai ci siamo abituati.
Lady Berlusca, invece che prenderlo a quattr'occhi, fargli una bella parte e metterlo in uno scatolino, ha pensato bene di scrivere una lettera a La Repubblica pretendendo le scuse pubbliche.
Siccome ormai siamo nell'era di Albano e la Lecciso, lui, di rimando, sempre tramite il solito quotidiano, le fa arrivare la risposta, nella quale si dichiara pentito e le rinnova tutto il suo sconfinato amore.
A questo non sono ancora arrivati nemmeno Ridge e Brooke e credetemi se vi dico che con loro tutto è possibile.
Ma il nostro super simpatico SilvioCribbio è uno d'altri tempi, uno che se vede una bella donna come Mara Carfagna, non può fare altro che sfoderare tutto il suo charme, moglie o non moglie.
Tanto poi sa farsi perdonare, anche se stavolta la Veronica pare aver agguantato il mattarello tempestato di Swarosky, pronta a spaccarglielo su quella testina che un tempo era pelata.
Domani non so cosa ci aspetterà, forse lui arriverà a Macherio con la band di Demo Morselli e le farà la serenata sotto la finestra; oppure lei, sdegnatissima, per dispetto si mostrerà in giro con Vladimir Luxuria e Franco Grillini, e tutti insieme andranno a mangiare i tortellini al sugo di carne a casa di Romano Prodi.
La storia della signora con Massimo Cacciari è solo un pettegolezzo dei comunisti, lo ha detto questo simpatico marito e c'è tutta la volontà di credergli..

17 commenti:

Avanguard ha detto...

Da oggi adoro questa donna per la sua faccia tosta ma anche per il fatto che tra tutti i giornali che poteva scegliere ha scelto quello più rognoso per il marito. Trovo sublime il modo in cui fra le righe lo ha cazziato come marito chiaramente. E poi vabbè le sue perfomances nei filmetti anni 70 sono indimenticabili :-D

simbax ha detto...

Ma a me pare una cazzata. Dico solo che i panni sporchi si lavano in casa. Mi sono già espresso abbastanza sul mio blog!

Miss Spoiler ha detto...

io non sò cosa pensare.Se da una prte la scelta di farlo su Repubblica sembra pura vendetta dall'altra mi puzza un pò una mossa del genere.Che magari SilvioCribbio voglia inventare un nuovo tipo di relity su carta stampata?
Diciamo che non sò farmi un'opinione soprattutto perchè non ho ben chiaro che tipo di persona possa essere la moglie..ma tanto stiamo tranquilli che di questa storia si parlerà per mesi e mesi...

caio,Miss

Anonimo ha detto...

Ma che foto buffa! Ieri quando ho sentito la notizia ero sicura che ne avresti parlato! Era troppo "succulenta"per lasciarcela sfuggire...
Certo che i panni sporchi se si li lavassero a casa propria non sarebbe meglio? Mahh...un bacione Betta

gds75 ha detto...

forza silvio, resisti che è tutta colpa dei comunisti.....
sono credibile come le scuse del nano vero? :-)

Gala ha detto...

Non avevo ancora letto la lettera di scuse di Silvio, questa storia mi non mi convince molto. Mi sembra strano che una donna famosa per la sua riservatezza abbia mandato un lettera a Repubblica...forse sarebbe stato meglio sistemare la questione in privato.

Buona giornata!!

Guizzo ha detto...

Trovo legittima la sua indignazione. Personalmente preferisco chi i panni sporchi li lava in casa, ma se l’umiliazione è pubblica, forse è giusto che pubblica sia anche la reazione. Il buon gusto, almeno quello, l’hanno comunque lasciato a noi comuni mortali…

Robin ha detto...

Come sto rispondendo a tutti quelli che ne parlano, ieri la prima pagina non gliela rubavo manco se mi vestivo da talebano incazzato e minacciavo l'incolumità del duomo di milano.
Da queste cose un paese dovrebbe capire d'aver toccato il fondo.
See ya!

roberta ha detto...

ho letto la lettera di scuse e per poco non mi e' preso un attacco diabetico!
io direi soltanto che silviocribbio dovrebbe continuare a scrivere le canzoni per apicella (ma chi e' costui?)

Miss Dickinson ha detto...

Scusate se oggi non ho risposto ai vostri commenti, non è che sono diventata come una di quelle persone che ho aspramente criticato qualche post fa. E' solo che tra ieri notte e oggi, sono stata particamente sempre sveglia, ho lavorato e mi sono preoccupata da morire. Se vi capita, leggete il resoconto sul blog di Sara Sidle, io stasera passo la mano, sono stanchissima e mi preparo ad una nuova notte bianca.
Un bacione a tutti, ci risentiamo prestisimo e scusatemi tanto.

Tomas ha detto...

Ciao !
nei giorni passati non ero riuscito a commentare per diversi motivi !
Sempre limpida e ironica nei tuoi post !
A presto !

cyberurania ha detto...

Miss di che ti preoccupi? Non è un dovere il blog!
Mi sono persa altre puntate della soap "anche i ricchi piangono"?

Antonio ha detto...

ciao a tutti!Io in questa vicenda ci vedo del losco.Nn credo alla storiella della donna delusa che chiede perdono al marito tramite il giornale..xchè il giornale!?!è tutto architettato da quel gran comunicatore del silvio,quello le pensa tutte x apparire in ogni situazione xchè sa che + che le idee di sviluppo politico,da noi,conta la notorietà del politico!ne sn certo!!

polveridiluna ha detto...

mi dispiace, ieri non mi si apriva il tuo blog.
Di questa storia se ne è parlato anche troppo, io l'avrei cestinata o spedita dierttamente a colui che doveva riceverla, invece di stare al gioco dei curatori d'immagine o come diavolo si chiamano.
Per il resto, l'ho già scritto a Sara: mi dispiace per la piccola Zoe, coraggio, passerà presto. Una coccola anche da parte mia e di Easy.

carmen ha detto...

ieri non sono riuscita a postare sul tuo blog, non si aprivano i commenti, poi quando si aprivano i commenti non li registrava..mi dispiace delle tue preoccupazioni! ciao (sperando che stavolta prenda il commento)

pensierorosa ha detto...

lo voglio anche io ilil mattarello tempestato di Swarosky!!!

francy ha detto...

Il Silvio non è mai stato bello come in questa foto: è da sempre che lo sogno così!! Ihihih!!!