domenica, marzo 18, 2007

IL CASO DELLA SETTIMANA


In questi giorni nella blogosfera si è consumato un giallo in piena regola.
Dave, il famoso Dave di Daveblog, era scomparso senza dare spiegazioni, lasciando orfani una marea di commentatori che è mancato poco andassero dalla Sciarelli a fare l'accorato appello.
Sono volate ipotesi su ipotesi. Per qualche giorno, il post di riferimento è stato questo, dopodichè il blogger si è rifatto vivo adducendo problemi con la linea che gli avrebbero impedito di postare. Tutto molto plausibile, ma i seguaci dubitano e per un po' hanno continuato nella ridda dei "se" e dei "forse".
Ora, al di là di tutte le supposizioni, questa è prova lampante dell'esistenza delle cosiddette Blogstars. Come ho già detto,non amo molto questa definizione, ma la scomparsa momentanea di Dave ha generato un caos talmente grande che credo non si aspettasse nemmeno lui.
Però è stato un caso vero e proprio. Qualcuno ha parlato di incidente stradale, altri hanno cercato indicazioni sull'identità di questo pover'uomo, costretto a dar conto della propria vita per evitare che qualcuno ne faccia una faccenda nazionale.
E' stato aperto anche un blog sulla sua scomparsa, e anche io, che lo leggo ma non commento, mi sono interessata e quasi quasi stavo per iniziare a preoccuparmi.
In rete si creano dei rapporti molto forti, evidentemente, e se da una parte la cosa è anche piacevole e divertente, in casi estremi come questo si finisce per diventare schiavi dei bisogni altrui.
Qualcuno, al suo ritorno, ha iniziato a dubitare che fosse proprio Dave l'autore del post, ed hanno iniziato a discutere sugli avverbi usati e sul modo di scrivere che non sarebbe stato propriamente uguale a quello del titolare.
In questo caso, non so più se è affetto o fissazione. Non capisco se è gioia di leggerlo, o bisogno di avere quasi tutti i giorni il post da commentare come se fosse un'esigenza primaria.
Il blog è un piacere, se diventa un obbligo, che piacere è?

32 commenti:

Anonimo ha detto...

Cara Miss, che onore essere la prima a commentare! Qua dentro si creano delle amicizie e secondo me è bellissimo! Il caso Dave ha scatenato il dubbio: accidenti ma se succede qualcosa a un blogger cosa ne sappiamo? Effettivamente non ne potremmo mai sapere niente. Leggiamoci finchè si può con piacere, in attesa di brutte notizie che si spera non arrivino mai.
http://www.giuda.it/blog/matra/matra/Dave10.gif
Magda, invisible girl

Captain's Charisma ha detto...

Ti dirò la verità, non è che mmi fregasse molto della sua scomparsa, però ho notato anch'io la ridda di voci e mi ha davvero sorpreso vedere come ci si attacchi ad una figura...incredibile davvero...

Tomas ha detto...

Il blog è un piacere...se diventa un obbligo che piacere è ?
Brava !
^___^

Carissima, chiedo anche a te e a chi ti legge (se vorrà), CHIEDENDOTI UMILMENTE SCUSA, di votarmi a questo indirizzo:

http://fujiko.splinder.com/post/11350964/Gli+insospettabili

Il mio busto è il 19....La leggenda del Tomas senza testa...
:-DDDDDD

Baci

gds75 ha detto...

infatti questo post non lo commento....
:-) piaciuta la battuta?

unaltrasera ha detto...

La gente si prende troppo sul serio, sia chi scrive sia chi commenta..
Io mi auguro si risolva tutto in una bolla di sapone

Anonimo ha detto...

Mamma mia! La gente si agita davvero per poco...spero questo Dave stia bene! Un bacione grande Betta
p.s. effettivamente se una persona scrive quasi ogni giorno e scompare per un po' però ci si interroga se sta bene...

polveridiluna ha detto...

sai, a me è successo. Una che postava anche più volte al giorno che è sparita di botto, ha chiuso il blog e ogni tanto mi chiedo cosa possa essere successo, come stiano lei e il suo stupendo bambino. Penso che se ti affezioni a qualcuno sia normale preoccuparsi un po'.
A proposito, sei guarita? Come stai?Un bacio

Anonimo ha detto...

L'isterismo di massa creatosi con la scomparsa di Dave a me sembra un tantino esagerato.
Ok che uno si affeziona,ok che se scrivi un post al giorno non vedere più un blog aggiornato sembra strano,ed a maggior ragione un blog molto noto,però da lì ad andare a leggere i necrologi ce ne passa!
In quel caso credo che l'adorazione esaltata che certa gente ha per le cosidette blogstar porti la gente ad entrare nel panico se un giorno uno ha gli affari suoi e di tempo per scrivere non ne ha.
dalla blogosfera comunque c'è da aspettarsi di tutto!

ciao,Miss

Marco ha detto...

miss, penso che sia normale affezionarsi a un blogger, anche se è una persona che conosci solo virtualmente; in effetti è normale che un blog abbia interruzioni anche di settimane, io però comincio a preoccuparmi quando, che so, il suo autore non risponde alle e-mail, non si vede più su msn ecc.
non so tu, ma io se non posso controllare la posta per una settimana intera chiedo a un amico di farmi usare il suo pc... magari do una risposta lampo a tutti, ma cerco di mantenere i contatti ;-)
tempo fa una blogger commentava spesso dalle mie parti, ce l'avevo anche in barra; quando ho digitato l'indirizzo e mi è risultato "blog inesistente" un po' male ci sono rimasto, e ancor di più quando le ho scritto senza ricevere risposta (e so che ha ricevuto, visto che l'e-mail non è tornata indietro).
peggio ancora fu quando scomparve un amico - o quantomeno uno che consideravo amico - senza ragione apparente, e non rispose più neanche al cellulare.
buona giornata :-)

giulia ha detto...

Non deve essere un obbligo davvero il blog, altrimenti è uno dei tanti impegni obbligatori della vita. Ciao Giulia

Gala ha detto...

Credo che sia normale affezionarsi ad un blog e al suo blogger, ma a controllare l'uso degli avverbi per essere sicuri che la persona sia la stessa mi sembra esagerato!!
Anche a me sembra che, a volte, ci si prenda troppo sul serio...

flo ha detto...

Il tuo bel post offre tantissimi spunti di riflessione, Miss. Se è vero che le blogstar esistono, mi fa piacere che siano rappresentate da Dave, per la spontaneità e la simpatia con cui scrive e comunica con i commentatori... avrà avuto i suoi motivi per sparire, va bene l'affetto dei fan ma i soliti noti ne hanno approfittato per farsi pubblicità indirettamente e avere comunque il proprio tornaconto. Questo mi ha dato un po' fastidio..

Avanguard ha detto...

Premetto che DaveBlog mi piace anche se mi piaceva più prima. Trovo però, come ho già avuto modo di dire, che ciò che è successo in seguito alla sua scomparsa abbia sfiorato l'infermita mentale, forse toccandola. Blog, appelli, gente che spulciava i vecchi post per capire chi fosse e rintracciarlo ma si può? Dave ha scelto di rimanere nell'anonimato e questo va rispettato. Se lui decidesse di non scrivere più di botto, anche questo andrebbe rispettato. Ci sono già tante nevrosi, l'ansia da blog mi sembra davvero troppo. Dovrebbe essere una passione o un mezzo per sfogarsi, al limite per comunicare e non l'ossessione nei confronti di una persona. Io fossi in Dave sarei molto preoccupato e poco compiaciuto da quest'invasione. E concludo dicendo che secondo me è stata una scelta volontaria, una sorta di esperimento...

Avanguard ha detto...

Ah dimenticavo: ricordo che mi hai detto che stavi cercando il video di PRedolin a Matrix...se non lo hai ancora avuto modo di vederlo altrove, l'ho inserito nell'apposito post poco fa :-)

Miss Dickinson ha detto...

Magda, il fatto che nascono delle amicizie è bellissimo ed io lo so bene. Però, nel caso di Dave, ci si è spinti un po' più in là. Dal momento che lui ha scritto, ha spiegato la situazione, perchè dubitare ancora?

Captain, in parte quello è affetto vero e proprio e la cosa è anche piacevole. Poi però si è scaduti in una fissazione, specialmente dopo la ricomparsa, che sinceramente è anche preoccupante.

Tomas, io sono già andata a dare il mio voto al numero 19, ci mancherebbe altro!

Gds, ottima battuta!

Unaltrasera, si è già risolto tutto, a quanto pare. Però ancora qualcuno non si fida..

Betta, il fatto che ci si preoccupi è comprensibilissimo. Non è comprensibile il dopo..

Polveridiluna, ma infatti la preoccupazione è lecita e anche giusta. Solo che in questo caso si è voluto creare la questione anche quando non era il caso.
Io sto bene grazie, finalmente riesco a dormire sdraiata e la bronchite se n'è andata. Un bacione!

Miss, hai ragione, quello è stato un po' d'isterismo. E' normale chiedersi le sorti di un blogger che leggi tutti i giorni, io perlomeno mi preoccuperei, però in quel caso il dramma è continuato anche dopo, al suo ritorno.
Forse è così che nasce la leggenda della Blogstar, senza dimenticare che Dave è bravissimo e scrive anche molto bene.

Marco, condivido appieno il tuo discorso, infatti quando l'altro giorno non ho più visto il blog di Viola mi sono preoccupata ed ho chiesto alla Francy immediatamente. Però, la cosa ridicola è stato il dopo. Qualcuno non era convinto che fosse davvero Dave, altri non credevano che avesse avuto problemi con la linea, dai, qui si vuol proprio cercare il caso a tutti i costi.
In rete sono nate tante amicizie virtuali, tra l'altro anche molto belle, ed è normale preoccuparsi quando un blogger amico non posta per un po'.

Giulia, infatti, almeno per me, il blog è una costante quotidiana che mi da un sacco di soddisfazioni e che mi ha fatto conoscere tante persone interessanti.

Gala, la storia degli avverbi è stata comica. Affezionarsi, ci sta ed è normale, creare il giallo, mi sembra una cosa un po' maniacale.

Flo, qualcuno ha avuto il suo tornaconto, è vero. Hai centrato la questione: il povero Dave avrà avuto gli affari suoi, ma certi commentatori hanno imperversato per giorni facendo monologhi su monologhi. Mi è sembrato tutto un po' eccessivo, capisco la passione per il blogger, tra l'altro acuto e intelligente, ma questa creazione del "caso Dave" l'ho trovata effettivamente un po' fuori luogo.

Miss Dickinson ha detto...

Avanguard, l'infermità mentale si è toccata, eccome. Se per esempio tu non postassi per un po', io che vengo a trovarti tutti i giorni mi preoccuperei, ed è anche normale. Di certo però non verrei a spulciare i tuoi vecchi post alla ricerca di messaggi subliminali, come hanno fatto con Dave, con l'ultima riga del post di Pompei. Ecco, lì mi sono un po' allarmata, perchè ho visto proprio la fissazione, qualcosa che va anche un po' al di là dell'ammirazione che si può avere nei confronti di un blogger.
Grazie per avermi segnalato Predolin, vengo subito a vederlo a casa tua!

Tomas ha detto...

Mi ha fatto troppo ridere il vostro commento !
Il tuo poi sul collo !
:-DDDDD
Ciao e grazie ! ^__^

Sun ha detto...

A parte il fatto che mi sono fissata con l'adesivo della Wall of Fame....
Sono rimasta allucinata dal vedere che questa Blogstar aveva 1647 commenti o giù di li....Io manco se mille me li scrivo tutti da sola!!!
In effetti hai ragione tu, questo diventa più un lavoro..dev'essere piacevole essere così ricercati ma poi diventa mania!

unaltrasera ha detto...

La buona fede non val nulla in rete..

Robin ha detto...

Ma ti dirò di più, secondo me sarebbe stato bello se non fosse tornato.
Insomma, in quel modo sarebbe entrato nella leggenda. Tutte le cose, per diventare leggendarie, devono sparire.
See ya!

alicesu ha detto...

sono d'accordo con Robin, qui sopra. Comunque, ho sentito parlare di Dave OVUNQUE. ed io non so affatto chi sia. ma come mai è tanto importante? Cos'ha di speciale il suo blog?

Mary ha detto...

Trovo il suo blog molto ben fatto, ironico e pungente.
Detto questo: capisco la preoccupazione degli afecionados, ma non ne farei un caso nazionale, perché se questo avesse voluto, questo avrebbe lasciato fare senza dar notizie di sé.
Avete pensato che potrebbe aver avuto un lutto personale?Capita, nella vita reale...

viola ha detto...

infatti anche io credo che sia esagerato preoccuparsi di che fine fa un blogger... e soprattutto offendersi se per un pò non si fa vedere... :D

ah io comunque sono qua! ^^

p.s. puoi cambiare il link? ^__-

francy ha detto...

Ma se io sparisco, mi venite a cercare??? Prometti!! ^____^

Avanguard ha detto...

Di nulla Miss Dicki :-)

Si comunque anche io mi preoccuperei se uno dei blogger prediletti e che leggo ogni giorno sparisse improvvisamente, lì è stato più un caso di feticismo esasperato come hai sottolineato giustamente :-)

carmen ha detto...

Secondo me è giusto preoccuparsi se qualcuno con cui comunque comunichi ogni giorno sparisce improvvisamente..poi certo i commenti andavano a ruota libera ma questo è un altro paio di maniche...Ciao!

LAURA ha detto...

Quanto è vero, sui blog si creano delle amicizie strette e ognuno ha i propri blog di riferimento che legge quotidianamente, anche se non commenta sempre....

Ah!Io sono una di quelle che passa di qui spesso, anche se non lascia sempre commenti...sei un po' la mia "blogstar" come dici tu! E se dovessi sparire da un giorno all'altro mi preoccuperei pure io ((:

francy ha detto...

Ah Miss! Ma chi è l' uomo della foto qua sotto?

Miss Dickinson ha detto...

Tomas, di niente, se c'è da votare di nuovo, fammi un fischio!

Sun, è molto impegnativo suppongo, tra l'altro non so se lui va in giro per blog, però avere tutti quei commenti credo sia una bella soddisfazione.

Unaltrasera, infatti, però se chi scrive dichiara di essere Dave, con quali elementi dubiti? Per un avverbio di più o di meno??

Robin, se fosse sparito credo sarebbe scoppiata la tragedia. Che poi ti preoccupi, è normale, solo che lì si è un po' esagerato.

Alice, Dave ha un blog molto carino e molto ben scritto. Se clicchi sulle parole linkate sul mio post, lo puoi leggere.

Mary, la preoccupazione è più che normale. Mi ha colpito il dopo, quando lui è tornato e c'è stato chi ha dubitato e chi ha analizzato il post, neanche fosse Grissom di CSI!

Viola, giusto appunto, quando sei sparita io ti ho cercata, ma non ho potuto analizzare i tuoi post precedenti, come hanno fatto per Dave, perchè erano spariti!:)) Cambio sicuramente l'indirizzo..

Francy, sicuramente, ti cercheremo ovunque! L'uomo della foto, è il mio attore preferito, Stefano Dionisi.

Avanguard, preoccuparsi è ovvio, analizzare le parole è un'altro. Grande il video di Predolin! Se ti interessa, ho scoperto che sul sito di Matrix c'è tutta la puntata, ma forse tu l'hai già vista..

Carmen, la preoccupazione va bene, anch'io quando non ti ho letta per un po' mi sono preoccupata. Però lì si è superato un po' il limite, soprattutto dopo il post di ritorno.

Laura, ti ringrazio, ma per carità, il termine Blogstar mi sa tanto di vanesio e di montato. Credo che almeno sul blog, siamo tutti uguali, ognuno scrive le cose che scrive e non c'è star che tenga. Comunque è così, si creano delle amicizie e dei contatti anche al di fuori, ma nel caso di Dave mi è sembrato di leggere dll'isterismo di massa. Ti pare?

viola ha detto...

ma grassie! mi commuovo! snif snif! :D

netstar ha detto...

ihihih, pare che solo io non mi sia accorto della sparizione di quel blogger... Se non me l'avessero detto non sarei nemmeno andato a vedere! Il solito distratto...

simbax ha detto...

io sono uno di quelli che posta spesso in daveblog e trova siano un ottimo blog che ormai negli ha raggiunto una certa popolarità e credibilità. daveblog non è un blog come gli altri, ma è diventato proprio un punto di riferimento per chi guarda la tv e si occupa in maniera ironica del mondo dello spettacolo. possiamo quasi affermare che daveblog è come un programma televisivo che aspetti ogni giorno e che quando non c'è di punto in bianco ti poni domande sul perchè e chiedi lumi.
e poi il daveblog è veramente popolare, forse è anche questo la differenza rispetto agli altri blog.
io sono uno di quelli che non crede che sia tornato.