venerdì, luglio 30, 2010

IL TELEFONO, LA TUA MUSICA

Chi di noi non possiede un cellulare? Ormai fa parte del quotidiano di tutti, una specie di prolungamento di noi stessi che ci accompagna ovunque.
Per quanto mi riguarda, inizialmente lo rifiutavo come la peste. Mi sembrava inutile, anche un po' fastidioso e poi ero convinta che lo avrei lasciato sempre spento per non farmi rintracciare. Hai capito la diva..
Poi però in me è entrata una passione viscerale che ancora oggi non mi abbandona: le suonerie.
Lo so, è da adolescenti, ma il motivo primario per il quale mi sono decisa a compare il telefonino è proprio questa. All'inizio sognavo di sentire lo squillo soave con una canzoncina dei Lùnapop, avevo l'imbarazzo della scelta ma avrei optato per "Se ci sarai" e non sto parlando di quando avevo 14 anni, badate bene.
In giro si sente qualsiasi cosa al posto del tradizionale squillo. Un mio amico in periodo di Mondiale, ha scelto il suono delle vuvuzela, un ronzio bestiale che a lui piace da matti.
Ma a volte mi metto a pensare a come abbiamo fatto, noi figli degli anni 80, a vivere senza le canzoncine al posto dell'anonimo squillo. Forse perchè non esistevano i cellulari? oggi pare impensabile, eppure allora riuscivamo a vivere bene lo stesso e la musica la ascoltavamo nelle cassettine dal suono più opaco di un vetro appannato e ci sembrava di che non ci sarebbe mai stato niente di più limpido.
Io le mie suonerie le curo come facevo ai tempi delle cassette, quando registravo compilation da macchina con la cura maniacale di una malata di mente.
Le scelgo, le taglio al punto giusto e me le piazzo sul cellulare sempre più orgogliosa della scelta. Le cambio spesso perchè, anche se non ho un telefonino bollente come quello delle strappone super richieste dal maschio latino, mi piace grogiolarmi nella canzoncina del momento e sapere che quando voglio la posso sostituire con qualcosa che mi piace di più. Patologia da curare?
"Will & Grace", "Alma gemea", "Ma il cielo è sempre più blu" "L'estate sta finendo" , questo è il passato.
Oggi, la canzone regina è un'altra e ne vado orgogliosissima, proprio come le ragazzine quando comprano il glitter di Deborah e se lo spalmano sulle palpebre per andare a ballare la domenica pomeriggio.
Chi mi legge, condivide con me questa passione under 16?
Per il mio bene, spero di si..



6 commenti:

Valias ha detto...

Per me,i cellulari sono diventati una schiavitù:Ti chiederai,chi ti obbliga?Mia figlia,perchè vive a Catania,cioè 40 km di distanza,e se ritardo a rispondere a un suo squillo è capace di allertare,pompieri,guardia di finanza,croce rossa e chi più ne ha più ne metta.Ho reso l'idea,ora del perchè non sopporti più i cellulari?Dimenticavo di scrivereche ne posseggo ben 4,cioè uno per ogni gestore telefonico,non sia mai che la wind non abbia campo c'è la tim o la vodafon,e per ultima la tre.Sono o non sono un caso patologico?Ciao.Lia

Clelia ha detto...

sono l'unica al mondo penso ad avere la sueneria classica... drin drin drin.... e questo non perche' io non apprezzi le canzoncine, ma il mio cell risale alle guerre puniche e la cosa non mi dispiace. Vecchio si ma ancora in funzione, non e' arrivata ancora l'ora di mandarlo in pensione :)

Clelia

Carmen ha detto...

Io invece ho una suoneria tipo la danza della fata.In ogni modo non posso inserire la suoneria che preferirei visto che il mio cellulare è uno di quelli basilari, serve solo a fare il numero di telefono. Questo perchè dopo aver visto parecchi cellulari con fotocamera mp3 etc. andare in tilt nei momenti meno opportuni, con relativa perdita dei dati,mi sono convertita definitivamente ai cellulari semplici, economici e basilari e senz'altro più durevoli..

Miss Dickinson ha detto...

Lia, non sei patologica, sei solo una mamma come si deve!
Di sicuro non vuoi incappare in spiacevoli inconvenienti, direi che sei previdentissima, altrochè! :-))

Clelia, se ancora funziona e non ti abbandona, bene tenersi quello delle guerre puniche! Il mio ha 3 anni e per le fanatiche sarebbe già da buttare, ma io me lo tengo stretto con i miei mp3 a mo' di suoneria e finchè regge, va bene così!

Carmen, il mio non è certo di ultima generazione, è una bella piattellona gonfia che però mi consente di farlo suonare con un pezzo della sigla di "Tutti pazzi per amore".
Quelli come il tuo c'è da dire che sono eterni, hai ragione, meglio non rischiare..^___-

elena ha detto...

Anch'io ho un modello basico che non mi permette di inserire suonerie a mio piacimento, ed è meglio così perché per far finire la canzoncina non risponderei mai al telefono: mi conosco, odio interrompere le canzoni, quando sono in macchina se trasmettono una canzone che mi piace mentre parcheggio, aspetto che sia finita prima di scendere!

Miss Dickinson ha detto...

Elena, lo sai che anch'io a volte lo lascio squillare un po' di più per ascoltare la sigla di "Tutti pazzi per amore"?
Per quanto riguarda la canzone da ascoltare fino in fondo prima di scendere, ti capisco alla perfezione, siamo sulla stessa lunghezza d'onda!