mercoledì, giugno 14, 2006

Mirka Viola, Perche'?


Non che sia la mia ragione di vita, però, la domanda mi sgorga dal profondo: PERCHE' LA MIRKA VIOLA SI OSTINA A RECITARE??
Non sono nè un attrice, nè un critico televisivo, nè un reale esperto del settore, ma i rantoli che questa signora fa a Centovetrine, sono al limite del decoroso!
Il suo ruolo nella soap. la disegna come una donna innamorata del figlio dell'ex marito , ora in apprensione per la sorte del suo uomo tenuto prigioniero in Africa. Le viene richiesta una specie di disperazione da manifestare con qualche lacrima e alcune battute cariche di preoccupazione e pena.
Bene, costei ansima e sussurra anche solo per chiedere PERCHE?
Premetto che la trovo bellissima, no, poi non mi si dica che parlo per invidia, solo che un minimo di senso critico dovrebbe averlo anche lei.
Non credo che esista uno standard per rappresentare la disperazione, i rantoli che lei emette costantemente, però, secondo me non rendono l'idea. Anche perchè sono i medesimi di quando fa le scene d'amore con Della Rocca!
Mi piacerebbe che la produzione di Centovetrine si mettesse un mano sul cuore e correggesse questo scempio, forse qualche lezione in più all'Accademia non le farebbe poi così male!

5 commenti:

Io Zoe ha detto...

Nel mio zapping odierno, sono sfrecciata anche per canalefive proprio all'ora di centovetrine, e proprio durante un esempio di recitazione della suddetta Mirka Viola. Partecipo al tuo basimento! E comunque, Il tipo segregato in Africa, nonchè figlio del marito, è anche suo ex amante dal quale ha avuto la figlia bionda (Barolo??) che lei fa passare del marito ufficiale.

Anonimo ha detto...

soprattutto, chi è mirka viola?
sandro

Miss Dickinson ha detto...

Mirka Viola è una ex Miss Italia, squalificata in quanto madre di famiglia. Sai, il regolamento del Mirigliani non ammetteva vergogne simili..
Comunque, a parte il fisicaccio, non ti perdi nulla, manco recita questa!

Miss Dickinson ha detto...

Zoe, sai proprio tutto! E' vero, il melodramma è proprio così,
E tu pensa, io che lo prendo tanto in giro, me lo sciroppo tutti i giorni!
Mal voluto, non è mai troppo.

sandro ha detto...

ora ricordo.