mercoledì, gennaio 16, 2008

IO TI CONDANNO


Ieri sera l'ho fatto. Un po' rimbecillita dal sonno, ho guardato la fiction "Io ti assolvo", con Gabriel Garko.
La mia arguta sorella ha indovinato l'assassino alla prima scena e solo da un colpo di tosse. Oltre alla sua arguzia, c'è anche da dire che la trama era un po' annacquata, ci tengo a precisare.
Dunque, Gabriel è bello ma ha un po' troppo la bocca cuore. I suoi capelli erano neri a tal punto che mi aspettavo da un momento all'altro di vedere il rivolino scuro scendergli dalla testa.
Ma la cosa che non capisco delle fiction italiane, è la scelta del cast. A parte il suddetto che ha avuto la medesima espressione per tutta la durata della storia (scusami Elisa!), anche il resto degli attori era tutto un programma.
A partire da Lorenzo Flaherty, bianco come un morto e sudaticcio e lucido in maniera inspiegabile. Lui veramente ha subito una trasfigurazione preoccupante. Sul suo viso un po' bolso, ma ci può stare, non c'era apparente traccia di cerone. Nulla, tutto quel pallore mortuario lo ha reso inquietante, cimiteriale e tetro.
E che dire di Cosima Coppola? Accento marcato e espressività di un marmo di Carrara. Però, e la cosa è basilare, molto bellina ed evidentemente ai fini della storia è più che sufficiente.
Poi, la storia: soggetto e sceneggiatura di Teodosio Losito, tra gli altri.
Direte voi: e chi cavolo è costui?
Oltre ad essere "l'inventore" de "Il bello delle donne", e di altre fiction di successo, molti anni fa, precisamente nel 1987, partecipò a Sanremo con il nome d'arte di Teo. Era un biondino bello e giovanissimo, (ora è invecchiato e cambiato, ci tengo a dirlo) fidanzato con la figlia di Mina, quindi balzato immediatamente agli onori delle cronache.
Il titolo del brano era "Ma che bella storia" (qui, l'insuperabile testo) e il ritornello cantava "ma chi gatto me l'ha fatto fare", una tragedia in musica che quasi tutti hanno dimenticato. Naturalmente, io non sono tra questi, dal momento che allora registrai pure la sua apparizione, non vi dico altro.
In tutto questo, il senso rimane uno solo: in Italia non siamo buoni a fare e a scrivere storie televisive avvincenti e ben recitate. Basta avere la coppia belloccia, una trama raffazzonata e torbida ed ecco confezionata la prima serata.
E non basta un Gabriel Garko vestito da prete per rendere un prodotto avvincente, in più, con Stefania Sandrelli ridotta a poco più di una comparsa.
E solo questo mi sembra un segnale un po' più che preoccupante.

17 commenti:

Isabel Green ha detto...

meno male che me la sono persa ;) l'avrei guardata solo per vedere garko vestito da prete ;)

francy ha detto...

Oh Santo Mastella! Ma come cavolo può essere credibile Garco nei panni di un prete??????

Betta ha detto...

Ahi ahi me la sono persa! Ma quando vedo Garko...cambio canale!!!! Bacionissimo Betta

flo ha detto...

Mi sono persa don Garko! Ho visto un dvd, non mi andava di sorbirmi la pubblicità ieri sera... ma davvero Flaherty s'è imbruttito? Peccato...

carmen ha detto...

Ma chi te l'ha gatto fatto fare di vederti sta fiction? :-))

pensierorosa ha detto...

ovviamente non l'ho visto (ho già accennato alla mia allergia verso le serie italiane) ma onestamente quando ho visto lo spot in cui Gabreil Garko era vestito da prete non ci potevo credere!!!

Se almeno fosse un bravo attore lo spettatore potrebbe anche non incentrare l'attenzione sulla sua bellezza... e magari vederlo come uomo di dio, ma lui non speranze!!!

Monicanta ha detto...

Ecco perchè non mi piacciono le fiction... e non ci tengo a vederle. Però devo essere sincera... Stasera non mi posso perdere RIS delitti imperfetti ahahah .. lo sò che è un pò una boiata ma mi diverto con l'Animale a scovare il colpevole prima che lo facciano i RIS (e devo dire che non è molto complicato..hihihi) gli attori mi piacciono,Flyerty a parte , che ha sempre e comunque la verve di un gufo impagliato.
Buona giornata bel pezzo di gnocca :)

Gala ha detto...

Io ho visto cinque minuti la Sandrelli e poi ho cambiato canale...quando un'attrice di quel calibro è ridotta a una parte di quel genere preferisco non rischiare.

Miss Dickinson ha detto...

Isabel, anch'io l'ho guardata per lo stesso motivo, ed è stato esattamente come mi aspettavo!

Francy, Garko ha la stessa credibilità che avrei io vestita da odalisca, non dico altro..^___-

Betta, e secondo me fai benissimo!

Flo, Flaherty è cambiato in maniera impressionante. Sarà che è un po' ingrassato, ma secondo me l'incarnato lo penalizza non poco. E' troppo bianco, sembra già cadavere!

Carmen, la canzone ci sta alla perfezione! :P


Pensierorosa, io mi ero un po' illusa, speravo che stavolta avrebbe fatto la stessa figura che fece ne "Le fate ignoranti", ma lì era truccato da malato, diceva tre parole agonizzanti e si salvava.
Stavolta, vederlo nei panni di un prete con i capelli tutti ingellati e l'espressione di colui che ci crede a malapena, è stato uno spettacolo per lui poco edificante.
Poi, che sia bello, nessuno lo mette in discussione, però era veramente poco calato nel ruolo di uomo di Dio.

Monica, così vedrai l'incarnato di Flaherty, anche se bianco com'era l'altra sera, credo di non averlo mai visto. Ma forse l'avevavno truccato così perchè era l'assassino, non lo so, rimane il fatto che il suo pallore era spettrale come non mai.
Ciao, gran bel pezzo di manza in salmì!

Gala, è vero, quell'apparizione fugace della Sandrelli, quasi come la comparsata del fratello dell'Arcuri, è stata di una tristezza infinita.
Ma si può vedere un'attrice come lei fare da comprimaria a Garko e a Cosima Coppola?

M.Cristina ha detto...

Io ormaiin televisione non guardo quasi più nulla.Le fiction poi le salto direttamente. Non sono snob, ma io non je la posso fa!!! sono d'accordo con te sulle scelte dei cast e sulla sensatezza delle storie. Ma poi. e qui lancio una confronto, dei dialoghi volgliamo parlarne? Spesso prima che parlino so già cosa diranno. L'esatte parole!!!! Insisto...non je la posso fàààà!!!

Roberta ha detto...

Ma mi perdo sempre i sonniferi migliori?
A me Garko (ecco l'eresia) non e' mai piaciuto, neache fisicamente. Nel senso, si' e' bello oggettivamente, ma a me: YAWWWWNNN (sbadiglio).

Robin ha detto...

Ovviamente non seguo queste fiction, però Gabriel Garko non può fare il prete. Per fare il prete ci vuole uno con la bellezza ricercata, magari più fascinoso che bello, non un bisteccone. Insomma, è come se mettessero Pamela Anderson a fare la suora. Chi cazzo ci crede? XD
See ya!


PS: Sara dovrebbe mandare il curriculum ai RIS di Parma. Così magari qualche caso lo risolvono. O, almeno, la propongono per il cast della serie tv :°D

Jansen ha detto...

MissDiky se leggi da me capirai quanto ti sono vicino...

Monicanta ha detto...

Mmmm non chiamarmi così... mi fai venire fame :)

Suysan ha detto...

Cosima Coppola sono daccordo..molto carina ma in fondo una sconosciuta.......questa estate è stata ospite per una giornata dal mio vicino di ombrellone al mare e.......quanto se la tira..hahah

Miss Dickinson ha detto...

M.Cristina, i dialoghi di certe fiction, quasi tutte in realtà, sono prevedibili e scontati.
Spesso i personaggi usano frasi che nella vita normale non useremmo nemmeno se fossimo sotto acidi, ma questi sono i prodotti televisivi italiani.
Io non amo le fiction, ho seguito questa per poi parlarne male, tanto già sapevo che così, purtroppo, sarebbe stato!

Roby, anche me Garko non piace proprio. Riconosco che è bello, ma ha la bocca troppo a cuore e mi fa lo stesso effetto che fa a te. Ci credi se ti dico che preferisco Jim Belushi? :P

Robin, in effetti è così. Però credo che dipenda anche dal talento dell'attore e questo Garko, mi dispiace per lui, non ce l'ha. Anche se è così bello, è pur sempre un attore, o meglio, dovrebbe esserlo..

Jansen, ci capiamo alla perfezione!

Monicanta, bellina la mia manza!!

Suysan, e se la tira pure? La scuola di dizione lei non sa nemmeno da che parte sta e si da anche delle arie..

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Teodosio Lodisio potrbbe essere uno scioglilingua per bambini.
Per la fiction, la mamma ha detto che è stata bellissima!!