domenica, luglio 22, 2007

TINTARELLA COLOR LATTE

Quando ero una patita del mare e della tintarella, ricordo che uno dei piaceri più irrinunciabili delle giornate in spiaggia, era lo sbraco assoluto.
Oltre ai bagni e al relax, non esistevano must in fatto di moda. La mia amica Anna qualche volta arrivava in spiaggia con il rossetto, e noi lì a prenderla in giro perchè il mare doveva essere senza regole, senza trucco e completamente privo di dettami.
Oggi, leggo che qualcuno ha lanciato la moda degli stivali. Quell'altra dice di abbinare il bikini alle borse gioiello e di aggiungere anche un ombrellino per ripararsi dal sole.
Ma non solo, ora sono arrivati anche i lettini a baldacchino, naturalmente sulle spiagge vippissime, dove per prendere il sole come minimo devi prima essere andata dal parrucchiere a sistemarti la messa in piega.
In pratica oggi in spiaggia vorrebbero farti andare con le griffes e con l'accessorio trendy che fa tanto Paris Hilton.
Anni fa, ricordo benissimo alcuni miei amici molto carini e molto cool, (sto parlando degli anni 90 e il termine "cool", probabilmente in Italia non era nemmeno nei sogni di coloro che l'hanno importato), che sulla spiaggia libera di Marina di Vecchiano, bonazzi e conquistatori, all'ora di pranzo si strafogavano di insalata di riso amorevolmente preparata dalla madre di uno di loro.
Sarebbe come vedere oggi un emulo di Costantino che arriva sul mare con la borsa frigo comprata alla Lidl.
O una Canalis mancata che sfila a Riccione con le ciabattine in plastica della Rox.
Non ce la farei mai, fortuna che preferisco la montagna.

36 commenti:

alicesu ha detto...

Che palle questa cultura dell'immagine!
quando ero piccola si andava con la nonna con le provviste per tutta l'estate.
Sono dei bei ricordi. Ma oggi non si fa più. Peccato.

Miss Dickinson ha detto...

Alice, è vero, era tutto molto più semplice al mare si andava veramente per rilassarsi senza pensare all'aspetto fisico.
Oggi è tutto diverso, hai ragione, peccato.

Marco ha detto...

il mare per me? a parte un eritema che è il minimo sindacale, tante, tante nuotate... e la mia faccia perennemente stravolta all'uscita dall'acqua quando sono fuori allenamento xD

Avanguard ha detto...

Io impazzisco per il mare ed ovviamente non per una questione estetica. Infatti molto spesso mi ritrovo ad andarci in orari un pò strani e che farebbero innoriddire i patiti della tintarella. Avendo però io la carnagione molto scura il risultato è lo stesso. Cerco spiagge isolate e possibilmente poco affollate. Se posso non rinuncio al bagno quotidiano e frequentando molto la spiaggia vedo che il trend per i ragazzi (15enni che ne dimostrano 30) è decisamente Costantiniano. Vanno in spiaggia con il pezzo d'alta bigiotteria e tutto il set pre e post spiaggia. Tristissimo e molto lontano dal mio modo di intendere il mare. Spero che questo CoronaStyle ma anche ParisStyle prima o poi trovi un freno, perchè rischia di andar a compromettere aspetti ben più seri dell'esistenza delle nuove generazioni.

Captain's Charisma ha detto...

Oddio, se per essere un po' fashion bisogna passare per scemi, allora viva lo sfigatone ;)))))

gds75 ha detto...

no la montagna no vi prego....
certo è anche vero quello che dici, se pensi che vicino napoli ci sono dei lidi molto frequentati, nonostante il fatto che il mare sia una m... e che in sostanza paghi per passare la giornata sul lettino, ma si ci va solo perchè sono posti cool.... hai la chiara misura di quanto stiamo messi male.
però quest'anno io sto un po col dente avvelentato, sono arrivato al 23 luglio senza ancora essere andato al mare :-(

pensierorosa ha detto...

io adoro il mare, i costumi abbinati alle borse, al pareo e alle infradito, ma pensare di truccarmi per andare in spiaggia non mi sfiora nemmeno;
( e non solo perchè non mi trucco quasi mai nemmeno in città.... vedere una truccata in spiaggia è come vedere una che va in palestra con tanto di rossetto e matita agli occhi!!! è assurdo!!)

Tomas ha detto...

Ma come non si fa più ?
Ci sono ci sono ancora.....

Anonimo ha detto...

anch'io preferisco la monatgna, ma le rarissime volte che vado in spiaggia credimi che ci vado molto "easy"...altro che cool! Stivali, sandali gioielli? mah....un bacione Betta

signor ponza ha detto...

Andare con gli stivali in spiaggia? Allora io il prossimo anno voglio lanciare la moda del piumino in abbinato con le infradito.

netstar ha detto...

al mare io cado vittima dello svacco assoluto!

sandro ha detto...

io credo che non pottrei mai rinuciarvi. con tutti i suoi preggi e difetti. sono nato a mare e non posso staccarmente al lungo

LAURA ha detto...

Che peccato! E' così bello andare in spiaggia con un semplice pareo magari acquistato al mercato dai cinesi e un paio di infradito, senza trucco nè gioielli, pronte per tuffarsi nel mare!

Roberta ha detto...

gli stivali in spiaggia?
ma poi i piedi si friggono tutti, sudano, e puzzano...a me il mare (come la montagna) manca molto. c'e' l'ho a piu' di un'ora da casa, ma non e' la stessa cosa (beh, e' l'oceano atlantico). io sono per lo svacco piu' assoluto. per me non ha senso mettermi un costume ingioiellato. io voglio andare in acqua, mettermi al sole, insomma, fare tutto quello che in genere si fa al mare...

polveridiluna ha detto...

ecco anche perchè non vado più al mare e se lo faccio vado in spiagge quasi selvagge, le poche che sono rimaste.

zdora ha detto...

...mmm...mi fai quasi tirare un sospiro di sollievo per non essere in italia...mmm...no, non ci sei ancora riuscita. ma ci eri vicino.bacio

viola21 ha detto...

io vengo in montagna con te!!! :D

e poi gli stivali sulla spiaggia!!! maddai! -.-'''

sc ha detto...

per fortuna ci sono persone come te e me!

non tutti sono vittime di questo beach-style!

per dirti: mi porto il mangiare da casa, adoro tutto cosi colorato....
vado in spiaggia per ME e non per gli altri!

a dire il vero ho pietà con le donne che si sottopongono a questo stress!

un carissimo saluto

Miss Dickinson ha detto...

Marco, il mare deve, anzi, dovrebbe, essere totale relax. E poi, è vero, anche per me l'eritema sarebbe una sicurezza garantita, vista la mia pelle bianca che più bianca non si può!

Avanguard, il bagno quotidiano, avendo il mare sotto casa, un po' piacerebbe anche a me, non sai come vi invidio con questo caldo torrido, quattro passi, e una bella mezz'ora in ammollo..!
Comunque, questa orrida moda del gioiello, del petto depilato alla Costantino e della giornata in spiaggia come una sfilata di pret a porter, è molto triste e deprimente. Questi ragazzi probabilmente ancora non se ne rendono conto, spero che prima o poi riusciranno a trovare una loro identità senza seguire tendenze o pseudo modelli famosi.

Capitano, ed io sono molto orgogliosa di fare parte della categoria da te citata!

Gds, com'è possibile che abitando a Napoli non ti sia ancora fatto una giornatina al mare? ^____^
Quello che hai detto è un chiaro esempio di quanto la spiaggia, in certi casi, serva solo a bazzicare certi ambienti. Alla fine, il mare in se e per se, per molti, conta veramente poco. Evidentemente l'importante è esserci.

Pensierorosa, gli stivali sono effettivamente troppo, per non parlare della pensata della Marini, di abbinare il costume alla borsa gioiello.
So che tu sei una fashion victim, ma credo che pur amando la moda, a tutto ci sia un limite!

Tomas, non sai quanto questo mi consola..

Betta, anch'io, se andassi al mare, cosa che non faccio, sarei easy come te. Un paio di ciabattine, un look più che informale e via!

Signor Ponza, credo che sarebbe un'idea geniale. Specialmente se a indossarlo fosse una Velina, un calciatore o un tronista!

Netstar, è il solo modo che conosco per poterselo godere..

Sandro, ma la colpa non è mai del mare, che tra l'altro da te dev'essere uno spettacolo. Sono le persone che confondono la spiaggia con la passerella di Milano Moda..

Laura, è quello lo spirito giusto per godersi il mare, secondo me. Libertà assoluta e rilassamento totale.

Roberta, è la stessa cosa che ho pensato io quando ho letto degli stivali. Il puzzo deve essere immondo e i piedi lessati che più non si potrebbe.
Hai ragione, il mare è svacco, niente trucco, niente aggeggi che complicano la vita. La vera vacanza è anche smettere per un po' di dannarsi per l'aspetto fisico, un po' di sano sbraco non ha mai ucciso nessuno..^___-

Polveridiluna, magari ce ne fossero di più di spiagge selvagge! Fortuna che ho smesso di andarci, credo che sarei una delle poche sbracate presenti..

Zdorina, che piacere che sei passata!
Coraggio, passerà anche questo, pensa che siamo quasi ad agosto e sta per finire il supplizio, se di supplizio si tratta..Un bacione!

Viola, allora partiamo per l'Austria, ci stai? :-)))

Sc, vedo che ci capiamo. Portarsi il mangiare da casa è una tradizione per me dura a morire. Non per tirchieria, ma vicino alla spiaggia ti spennano anche solo per un panino, capisco non avere il braccino corto, ma in certi casi è meglio risparmiare..!
Ti abbraccio e ti linko!

sandro ha detto...

è belo e non si vede la gente di cui parli. al massimo quelli con la teglia di anelletti al forno

caterinapin ha detto...

Io amo il mare ma 'ste cretinate col cavolo le seguo!
Più cercano di fare i "cool" e più diventano tamarri, la ricchezza e la bellezza non vanno MAI ostentati (lo dicevano due belle e ricchissime VERE signore: Grace Kelly e Jacky Kennedy due donne veramente di classe)
Il lettino a baldacchino, la borsa firmata e tutte le altre tamarrate le lasciamo a questi poveracci televisivi che cercano in tutti i modi di distinguersi e ci riescono soltanto in negativo....
Un bacione
Cate ;)

cate ha detto...

Il mio maestro di stile per la spiaggia è Franchino. Ascella selvaggia, peli superflui pure, e costume sformato... sono talmente pelosa che non mi abbronzo

Miss Dickinson ha detto...

Sandro, e meno male, questa cosa non sai come mi fa piacere!

Caterinapin, sai com'è, io non frequento le spiagge, ho solo letto qua e là di queste, cosiddette, tendenze modaiole, che a me più che altro fanno ridere.
La definizione di "tamarrate", calza a pennello, è azzeccatissima.

Cate, Franchino il mare se lo vive in maniera selvaggia e naturale, il pelo parla da solo! ^___^

Angie ha detto...

Non puoi capire come sono alcuni Stabilimenti quì vicino Roma..non ci puoi andare per rilassarti..ci si và per fare "pubbliche relazioni"..
;-)

Miss Dickinson ha detto...

Angie, come qui in Versilia, suppongo. Immagino che il mare di per se conti pochissimo, l'importante è farsi vedere col costumino di Cavalli e gli occhiali di Gucci!

simbax ha detto...

di che stupirsi.. hanno pure inventato il costume a tre pezzi..il terzo pezzo non so dove lo infialno ma io avrei una opinione..

pOpale ha detto...

Lo stivale in spiaggia serve per cavalcare i "cavalloni" ;)

kira ha detto...

Non me ne parlare!!! Sono stata in spiagge in cui ho visto gente uscire da una copertina di moda, che mi guardavano schifatti perchè avevo il coraggio di sudare!! Si sa che sudare è poco fèsciiion!!!
Poi ho deciso di cambiare spiagge U_U

Gala ha detto...

In spiaggia con gli stivali?? Io ormai uso costantemente le infradito pure in città. Ho sempre pensato che il troppo fashion fa male al cervello...

Robin ha detto...

Dovessi mai vedere qualcuno con gli stivali in spiaggia lo annego, promesso.
See ya!

sc ha detto...

io penso che non abbia a che fare con il risparmiare.

è solo troppo bello fare un picnic in spiaggia!!! e poi comunque i panini fatti da se sono sempre meglio che quelli comperati.

è bello aprire un panino e sentire il suo odore. mi ricorda mia nonna e i panini che ci faceva per la spiaggia.
sensazioni impagabili.

un salutone.

Miss Dickinson ha detto...

Simbax, credo che la tua opinione sia molto uguale alla mia..:-)))

Popale, una cavalcata con annesso un puzzo di piedi da svenire, aggiungerei..^___^

Kira, già, il sudore così poco fescion..Hai notato che i divini non sudano mai? E, nel caso delle ragazze, non entra loro nemmeno un granello di sabbia nelle unghie. Sono pefetti, sai che palle..

Gala, sono totalmente d'accordo con te. La moda a tutti i costi anche secondo me da un po' alla testa..

Robin, se ti capita annega anche le ragazze con le borsine gioiello, come dice la Marini..

Sc, la cosa dei panini della nonna è verissima. Ricordo quando andavo al mare con le mie amiche e la mia nonna mi preparava i panini con la salsa di tonno. Era tutto diverso allora, ma ora sto andando fuori dal seminato perchè mi è venuta la nostalgia di quei tempi, ma soprattutto della mia nonna Leda..

flo ha detto...

Ma quanto si stava meglio, Miss? Oggi a poco a poco di limitano sempre di più, ci tolgono la nostra libertà, il piacere di vivere e di essere spensierati almeno al mare lo dovremmo barattare col cazzabbubbolo firmato dallo stilista culattone di turno?!
Mai e poi mai

Miss Dickinson ha detto...

Flo, è vero, si stava meglio, eravamo più liberi e non c'era tutta questa voglia di essere omologati perfino sulla spiaggia.
Mi vengono i brividi, almeno nei momenti di relax, la comodità è così bella!

Sun ha detto...

Da 25enne fissata con la tintarella, mi vanto di dire che ci vado senza un filo di trucco e senza accessori coordinati!!!!! se no che cavolo di sole ti prendi a pois!?!?!?
in più le voglio vedere le belle fighette con gli stivali in spiaggia che profumino di gorgonzola scaduto hanno ai piedi se per caso perdono la "scarpetta"...!!!

Miss Dickinson ha detto...

Sun, il profumino di gorgonzola è assicurato, mi pare quasi di sentirlo!
Il trucco in spiaggia è pazzesco, spero che almeno quello le fashion victims se lo risparmino, sarebbe tutto un appiccicatume inutile!