mercoledì, luglio 25, 2007

DALLA MIA FINESTRA NON VEDO IL MARE

Non c'è niente da fare, le prostitute simpatiche e carine come Julia Roberts in Pretty Woman, non esistono, hai voglia a cercarle.
Stanotte, quando il mio orologio Ikea segnava le 3,30, vengo svegliata da mormorii sospetti sotto casa. Premetto, che la mia stanza da in una strada senza sfondo, dove, oltre alla mia, ci sono altre 3 entrate di abitazioni.
Nel dormiveglia, odo una donna sussurrare" tirati giù i pantaloni" e altre frasi sospette che ora come ora fortunatamente mi sfuggono.
Cerco di riaddormentarmi, ma niente. Ho dei sospetti, ma non ci voglio pensare nè tantomeno credere.
Mia sorella, nel frattempo, si alza e va alla finestra. Io, praticamente dormendo, vado a sbirciare da quella del bagno e l'immagine alla quale assistiamo è per metà grottesca e per l'altra metà, clamorosamente drammatica.
Allora, la signora si trova appoggiata ad un cancello, con la gonna tirata fino alla vita, il culino al vento e un giovane, con la bicicletta appoggiata al muro, intento a fare quello che state immaginando in questo momento.
La nostra reazione è stata costellata da epiteti, cercate di capire, a notte fonda assistere ad un amplesso davanti alla tua finestra, non è propriamente il più delicato dei risvegli.
Al che, la sporcacciona e il suo cliente, si allontanano a capo chino, dopo averci risposto, "ma stavamo solo sc...", come se fosse la cosa più normale del mondo farlo per la strada.
Io amo il mondo intero, non sono razzista, sono tollerante con chi ha sbagliato, cerco di mettermi nei panni di chiunque e sono la prima riconoscere che non è l'abito nè tantomeno la professione, a fare il monaco.
Ma ,salvo rarissimi casi, le prostitute che gravitano intorno alla mia casa, tra l'altro non in periferia ma sul Corso e questo la dice lunga sulla condizione di Montecatini Terme, sono tutte uguali.
Arroganti, porcone nell'anima per scelta volontaria, e stronze.
E mi perdonino quelle che lo fanno per costrizione.


35 commenti:

viola21 ha detto...

al CENTRO? marò! non c'è più religione!!! O.o

sc ha detto...

ma io avrei filmato tutto con il cellulare e alla fine avrei detto: a ora che mi pagate per non far finire il filmato alla polizia?

se mi avessero chiesto il prezzo: tromb... mai più sotto casa mia!

:D

(eh che fantasia, eh?)

simbax ha detto...

queste puttane, per pochi euro si fanno scopare anche su un cancello..non hanno un briciolo di dignità per il loro culo che deve subire sbattimenti su del ferro..che subirà passivamente in silenzio!

Avanguard ha detto...

Allucinante davvero. Soprattutto la loro reazione. Non è neanche una questione di pudore, quanto di intelligenza. Che a quanto pare è venuta meno già da un pò e ti garantisco non solo a Montecatini. Non molto lontano da casa mia c'è ci sono prostitute sempre più numerose e ben due battuage gay che danno sul mare! E non è di certo periferia..Penso di aver detto tutto :-)

Tomas ha detto...

Fosse stato per me che ho il sonno pesante, che neanche le cannonate mi destano, avrebbero fatto pure il bis.....
:-DDDD

pensierorosa ha detto...

Mi ricordo il post di qualche tempo fa della Sara sull'argomento...

comunque è pazzesco!!

gds75 ha detto...

la prossima volta che succede invece di cacciarli e gridargli contro penso sarebbe meglio una bella secchiata di acqua gelata, come facevano con noi quando da piccoli giocavamo a pallone sotto le finestre, magari con la prima non capiscono ma vedrai che dopo la seconda avrete risolto il problema... almeno per un po.
a mali estremi, estremi rimedi!!!!

Captain's Charisma ha detto...

A me e ai miei amici, una volta han tirato un secco di acqua e ammoniaca solo perchè parlavamo ad alta voce...non oso pensare a cosa avrebbero potuto farle...

Anonimo ha detto...

oh mamma mia! L'idea di svegliarmi in piena notte con una prostituta sotto casa che fa performance con il suo cliente mi fa rabbrividire....coraggio! Però l'idea di una secchiata d'acqua in testa è simpatica! Betta

Robin ha detto...

Anche per questo sono assolutamente favorevole alla riapertura delle case di tolleranza.
See ya!

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con Robin: riapriamo le case di tolleranza e togliamo dalla strada le schiave del sesso. Chi vuol farlo come professione lo faccia a casa propria o nei bordelli.

IlGuizzo

cate ha detto...

Immagino lo spettacolo e hai fatto bene a cacciarli, ma prova a metterti nei panni di quella prostituta. Secondo te che autostima deve avere una donna che fa quel mestiere, che livello culturale? una che considera normale scopare in una strada davanti a tutti e farsi pagare 10 euro per questo deve avere un'autostima bassissima. Non è porcaggine, fidati. Ne ho conosciute parecchie, anche italiane... e ti posso garantire che lo fanno solo perché hanno l'autostima sotto ai piedi.

LAURA ha detto...

Che schifo, non ho parole...d'accordissimo con la proposta di gds75!
Di tutte queste prostitute per le strade non se ne può più e, hai ragione, la maggior parte sono maleducate e strafottenti. Io le becco alcune volte sul treno la sera e si cambiano tranquillamente facendo un casino infernale. Non se ne può più, è ora di riaprire le case chiuse!

alicesu ha detto...

a Bologna venivano a mangiare al Brger King perchè battevano proprio davanti al locale. Spesso erano praticamente nude.
Ed erano parecchio prepotenti.
Però penso sia a causa delle persone con cui devono "trattare"...

Francesc@ ha detto...

Mi associo alla corrente di pensiero della "secchiata d'acqua" (anche l'olio bollente non è una cattiva idea ma rischi una denuncia....)

Miss Dickinson ha detto...

Viola, proprio così, ormai la mia città è praticamente una zona franca!

Sc, vista l'ora, avevamo gli occhi praticamente a mezz'asta, mettici il rincoglionimento ed è già tanto se ci è uscita la voce!

Simbax, io non ci capisco più niente, il cliente mi sembrava albanese, la prsotituta sicuramente straniera, forse brasiliana, ma credo si sia trattata di una cosetta veloce per pochissimi euro, vista la posizione e il luogo.

Avanguard, vedo con dispiacere che tutto il mondo è paese! La cosa che mi fa rabbia, è che molte di loro, vuoi per un rigurgito di tardiva dignità, sono proprio antipatiche. E credimi, non sono schiave di nessuno e nemmeno sfruttate dal pappone. Le mie vicine in toto, lo fanno per scelta e sono pure arroganti e maleducate.

Tomas, di solito anch'io ho il sonno pesante, ma quella assurda conversazione iniziale è riuscita a svegliarmi e probabilmente lo avresti fatto anche tu!

Pensierorosa, eh si, siamo assediate e sfinite...

Gds, ce lo hanno consigliato anche dei nostri amici e la cosa migliore sarebbe tenerlo a portata di mano vicino alla finestra. Il problema nasce dal fatto che siamo circondati da tutta una serie di personaggi strani che, o vengono a fare la cacca, o a farsi le pere, o a fare la pipì o a cercare di scavalcare i cancelli o fare altro come ho scritto nel post. E se poi qualcuno di loro s'incazza?

Capitano, ammazza, solo perchè parlavate mi sembra troppo! Ai trombini del mio post chissà cosa avrebbero tirato..

Betta, sarebbe simpatico,ma a rischio ritorsioni..

Robin e Guizzo, pure io sono favorevole, ma credo che ne abbiamo di strada da fare prima di arrivarci..

Cate, il tuo discorso è giusto, però anch'io ne ho conosciute e di diversi tipi. C'è la prostituta che lo fa solo ed esclusivamente di mestiere, nel senso, la incontri fuori dal lavoro e ti parla, ti saluta, è gentile e carina.
Poi c'è quella che lo fa per cavoli suoi, ma pur abitando di fronte, non saluta, a notte fonda quando rientra con le amiche urla che pare mezzogiorno e se ti azzardi a chiederle di fare piano ti manda anche a quel paese.
Infine, c'è quella aperta 24 ore su 24, sempre pronta e sminigonnata che abborda chiunque e a qualunque ora. Arrogante e senza scrupoli, se ne frega di tutti e il suo motto è "chi cojo, cojo".
Credimi Cate, siamo assediati, una prova a capire, a cercare di comprendere le varie realtà ma quando si trova davanti dei muri alti 6 metri, dove c'è solo la voglia di farsi gli affaracci propri in barba anche ad un minimo di regole, credo che non si possa più essere accondiscendenti.

Laura, si, il più delle volte sono proprio antipatiche, maleducate, e convinte che tutto sia loro dovuto. Uno prova anche a capire, ma delle volte è così difficile..

Alice, sicuramente è anche a causa del lavoro che svolgono, ma credo anche che non sia obbligo fare proprio quello. Capisco che si guadagnano soldi molto più in fretta, però penso che ad un certo punto una donna potrebbe anche dire basta, se la cosa deve renderla così infelice e insoddisfatta della vita. Io ho vissuto momenti terribili, economicamente parlando, ma non mi è mai venuto nemmeno per un secondo in mente di andare sul marciapiede. E non diciamo che sono delle ignorantone perchè so di ragazze diplomate o addirittura laureate, che sono diventate prostitute qui in Italia, volontariamente.

Francesc@, la secchiata potrebbe andare più che bene, ma la mia paura è espressa nella risposta che ho dato a Gds. Qui ci circola un sacco di brutta gente che non si sa mai..

pOpale ha detto...

Concordo con te che non è cosa, ma voglio spezzare una lancia a favore degli incauti "sporaccioni" sul coraggio a farlo contro un cancello di un edifico del centro di Montecatini forse saranno le acque diuretiche che facilitano l'ormone ? ;)

caterinapin ha detto...

A me mettono una gran malinconia, non so perché...
Comunque concordo con te, sotto casa no!
Forse in questo caso è il cliente...aveva solo una bicicletta! Di solito si appartano nella macchina del porcone ma così...
Fa un po' ridere comunque (non per voi ma per la situazione) sembra un film con Lino Banfi
Cate

francy ha detto...

Non c'è niente da fare. L' unica cosa che potrebbe risollevare un pò la situazione sarebbe la riapertura delle case chiuse. Anche se c'è molta gente che ha molti interessi a lasciarle chiuse...

carmen ha detto...

Io abito in provincia, e nella strada principale, avita strada consolare romane, che porta in quel di roma, c'è da tempo una roulotte che staziona con una donna a bordo, e che segnala la sua presenza con il tenere una portiera spalancata..insomma dopo tanto tempo che mi chiedevo come mai costei stazionasse sempre in quel posto, ho scoperto che si trattava di una prostituta, così mi han detto.. beh da non credersi stamattina nella stessa piazzola, a due metri dalla donna con roulotte e clienti non hanno messo un banco di Hot dog e salcicce con panini... Da stamani mi domando: ma lo avranno messo per i clienti della tipa o per chi????????

flo ha detto...

ahahhhahhahah!
Miss sto immaginando la tua faccia insonnolita e sbigottita davanti al panorama della tua finestra, però dai almeno non si può dire che ti annoi :P

Sc, sei tremenda eheehhe, però no era affatto male l'idea di mettere il video su YouTube!

Miss Dickinson ha detto...

Poplae, non so dirti, qui l'ormone si scatena anche solo con un bicchiere di Coca Cola!

Caterina, si, probabilmente il cliente era con la bici e aveva questa urgenza, ma ti dico, l'immagine è stata sconcertante.
Poi alla fine è vero, qui siamo a livelli di films con Lino Banfi, la cosa brutta è che l'altra sera non fingevano per niente!

Francy, purtroppo lo so, ma così è diventata una situazione invivibile..

Carmen, probabilmente quel camioncino di panini ha fatto due calcoli e ha capito che in quel punto preciso c'era molto più passaggio che in un altro. Questo a dimostrazione che con la prostituzione ci guadagnano in molti. A Montecatini aprono solo boutique, negozi di intimo, profumerie. E per chi? per le operaie e le impiegate?

Flo, è vero, io e mia sorella insonnolite e incazzate eravamo ridicole a livelli estremi. Perchè non hai sentito gli improperi che abbiamo gridato dalla finestra, una cosa raccapricciante...:P

Robin ha detto...

Oh ma a proposito, SaraSidle che fine ha fatto? o_O

Anonimo ha detto...

Cara Miss mi dispiace molto che tu viva questa situazione ma purtroppo non sei l'unica. A duecento metri da casa mia c è di tutto da travestiti (rigorosamente in macchina), a ragazze di colore e poi le immancabili le slave. E abito in un paese alla fine.
Magda.

netstar ha detto...

Embè, proprio sotto casa... Avete fatto bene ad arrabbiarvi...

P.S. Salutami la tua sorellina!

Roberta ha detto...

Cara miss,
ti vado in OT, per darti il nuovo link su cui sono. non riesco ad entrare (sebbene pare che il sito esista ancora), quindi ho creato un nuovo (se mi leggi, capirai anche il perche' del mio non-commento):
http://albatros2.blog.kataweb.it/

Monicanta ha detto...

Solo insulti??? Sei stata fin troppo brava.. io le avrei sparato una scarica di palline di sale sul culo ...come fanno i contadini quando vai nel loro campo a rubargli le pannocchie :P .. poi volevo vedere se trovava un cliente che voleva palparle il culo a forma di scolapasta!

alicesu ha detto...

miss: sinceramente, non so cosa spinga una ragazza a diventare prostituta. Se continua quella strada, magari non ha altre possibilità.
E' un mondo talmente estraneo al mio che non me la sento di dare un giudizio.
Complimenti per la sensibilità e il rispetto di certi commenti.

Monicanta ha detto...

Dopo il commento di Alicesue mi sento di dire due cose, senza aprire una polemica che non avrebbe senso.
Alicesue dice: "Complimenti per la sensibilità e il rispetto di certi commenti". Forse mi sbaglio ma tra le righe leggo dell'ironia, una sorta di frecciata ai commenti come il mio per esempio. Partendo dal presupposto che ovvimente non mi metterei mai a sparare sale sui sederi della gente e che ovviamente stavo scherzando anche se sicuramente qualcuno avrà trovato il mio scherzo di pessimo gusto .. dico che per avere rispetto il rispetto bisognerebbe anche darlo. Non è una cosa normale che una prostituta si metta ad esercitare la più vecchia delle professioni sotto una finestra di un'abitazione dato che si sarebbe potuto affacciare chiunque perfino un bambino. Credo dunque che la signora in questione non sia stata granchè rispettosa nei confronti di chi lì ci abita. Esistono posti ben più appartati dove poter consumare un rapporto. Per quanto mi riguarda io sono per la riapertura delle case chiuse.. per un sacco di buoni motivi che sarebbero troppi da spiegare in uno spazio piccolo come questo. Molte donne vengono obbligate ..è vero.. ma non dimentichiamoci che la maggior parte di queste donne (sono rimasta anche io basita quando ho sentito le interviste alle dirette interessate, ma è così) scelgono di fare questo mestiere; perchè porta grandi guadagni per un sacrificio (ovvero concedersi a chiunque ) che per i soldi si può anche fare... niente tasse.. niente orari di lavoro e molti soldi. La maggior parte di queste donne in 3/4 giorni guadagna quello che un operaio riceve in busta paga in un mese. Allora mi scuso per il commento poco cortese (anche se palesemente ironico) ma conservo la mia sensibilità e il mio rispetto per chi si fà un mazzo quadrato per portare a casa 1000 euro al mese.
Mi scuso con Alicesue e sottolineo che questo non vuole essere un attacco al suo commento ma semplicemente un chiarimento.

Miss Dickinson ha detto...

Robin, Sara Sidle sta bene e credo che stia per tornare a farvi visita. Grazie per avermelo chiesto!

Magda, mi sa che non vale poi molto il detto, "mal comune mezzo gaudio"! A questo punto vedo che non c'è più differenza tra cittadine e paesi, le situazioni purtroppo sono le stesse un po' per tutti. In bocca al lupo, allora!

Netstar, te l'ho salutata e ricambia con gioia, grazie!

Roberta, grazie, già fatto!

Monicanta (1), nel dormiveglia ci sono usciti solo improperi, ma l'istinto sarebbe stato decisamente più barbaro.

Alice, non credo che sia così per tutte, ti ripeto, quelle che gravitano intorno casa mia, sono ragazze che lo hanno scelto, sono giovani, carine, e potrebbero fare qualsiasi altra cosa. Naturalmente guadagnando di meno e credo che il nocciolo della questione sia tutto lì. Poi ci sono quelle costrette, quelle che preferirebbero fare altro, ma qui il discorso cambia e non mi permetto certo di usare lo stesso metro di giudizio che uso per le altre.

Monicanta (2), per quanto mi riguarda, ho capito perfettamente il tono del tuo commento, così come quello di molti altri. E sono totalmente d'accordo con te.

alicesu ha detto...

monicanta: non ce l'avevo con te. Mi spiace se ti senti la coda di paglia.
Tra l'altro il mio era un commento DICHIARATAMENTE schifato.

Comunque, credo che bisogna stare cauti con i giudizi, quando si parlano di certe persone. Perchè nè tu, nè io, nè nessuno conosce la vera motivazione per cui una prostituta decide di andare a battere.
Se proprio volete schifarvi e gridare allo scandalo, guardate storto chi va con loro. Che sono i nostri mariti/fratelli/amici e via discorrendo.

Sara Sidle ha detto...

Alice,non si deve giudicare a caso, è vero.
Ma non si deve neppure, con la motivazione di una vita grama, giustificare il fatto di andare a darla via per soldi.Ho una amica, una donna che aveva marito scansafatiche e giocatore e due bambine (qualche anno fa, ora ragazze). Ebbero un periodo di crisi nera. Addirittura io e Miss gli facevamo, qualche volta, la spesa con i generi di prima necessità, e, credi, che anche noi non avevamo una lira! Ebbene, questa donna ha iniziato a fare le pulizie, si spostava in autobus. In più decise di seguire un corso gratuito che la specializzava nell'assistenza agli anziani e all'attività infermieristica. Studiava lavorava, faceva pratica a più di 30 km da casa. Per cena dava alle figlie la pasta con tanto ragù per dar loro anche la carne, mentre lei la mangiava scondita. Ebbene, questa donna, che ha pulito culi, lavato e assistito anziani (un lavoro non bello e difficile) non HA MAI pensato di andare a battere per risollevare la sua triste situazione. Si è sacrificata e data da fare. Perciò è l'ora di smetterla di far credere che solo la prostituzione può risollevare da una vita grama. Semmai è l'ultima strada..Non so chi conosci, ma quelle che conosco io sono tutte delle signore zoccole che lavorano tutte le sere per il proprio lusso e per togliersi gli sfizi. In più, cosa credo essenziale, prostituirsi non esula dalla civiltà e dall'educazione.Comunque riguardo le nostre diverse opinioni..il mondo è bello perchè e vario!:)

alicesu ha detto...

io penserei ad un livello più alto.
Chi dice che la prostituzione - se fatta per sincera propria volontà - sia uno sbaglio?

Vi consiglierei la lettura di un romanzo che fa pensare molto... A me ha messo molto in crisi. Si intitola Io sto come mi pare, di Carlo Molinaro...

mallorymiranda ha detto...

ciao siamo due liguri che grazie e per merito della grottesca condizione del centro storico dii montecatini terme dove imperversano queste schifose porrrrcone, abbiamo deciso di trasferirci immediatamente in loco. puoi indicarci esattamente il numero civico dove si trova quel cancello?

grazie.

i fratelli malakia

Chiara ha detto...

No, le puttane simpatiche e brave esistono! Per esempio la protagonista del romanzo "Io sto come mi pare" di C. Molinaro, appena ripubblicato! Ma poi esistono anche nella realtà! Basta prenderle per il verso giusto. Le puttane sono brave.