giovedì, settembre 20, 2007

UN MONDO PARALLELO


Il blog di ognuno di noi è come uno specchio. Riflette la nostra immagine sotto forma di parole, forse qualcuno un po' si inventa, qualcun'altro, chissà, racconterà una storia che non è sua, però in linea di massima questo spazio tutto nostro dovrebbe raccontare qualcosa di noi.
Più volte mi sono fermata a pensare se "Fiore di Cactus", fosse davvero una mia fotografia.
Sono sincera, probabilmente non lo è.
Io sono pettegola, mi piace tutto quello del quale scrivo e mi diverto un sacco a condividerlo con voi. Però è anche vero che se fossi solo questo ci sarebbe da prendere un cappio e attaccarsi al primo trave.
E la stessa cosa vale per voi. Io vi conosco attraverso quello che scrivete e mi sono fatta una idea molto nebulosa di ognuno. E lo stesso credo che avrete fatto con me, con Miss, ma non con Valentina che è molto più rompipalle, che è più pigra di un bradipo e disordinata come una ragazzetta.
L'ispirazione per questo post, me l'hanno data Lune, proprio qui e Monicanta, esattamente, qua, e mi è venuto in mente che io non ho incontrato nessuno di voi lettori più affezionati. O meglio, è successo con Polveridiluna al concerto di Claudione, e onestamente lei è proprio come immaginavo, e in quel caso è andata benone.
Però, chissà, magari se ci vediamo di persona, ci troviamo insopportabili, ci accorgiamo di certi aspetti del blogger a noi ignoti e pensiamo che forse sarebbe stato meglio continuare a leggerci e basta. Molto meno invasiva la cosa e meno cocente la delusione.
In questo la rete è infida, perchè consente di conoscerci, di affezionarci, pur nascondendo evidentemente la parte peggiore di noi. Terreno facile per innamoramenti "di testa", o per amicizie indissolubili che saltano a piè pari le grane che mi sorbisco io, come credo anche voi, con gli amici logorroici e ansiosi di turno.
Internet, unisce e divide, nascono sentimenti e muore la routine, siamo quasi tutti apparentemente sereni e la nostra vita sembra una girandola di gioia, esente da brutti pensieri.
Per questo ringrazio voi e questo mondo parallelo che sono i blog.
E' stata una scoperta come poche altre.

33 commenti:

Angie ha detto...

Sottoscrivo in pieno il tuo Post..
Chissà che malsana idea ti ispiro io per esempio!!..Hi hi
Un abbraccio sincero..sei sempre un raggio di sole e buonumore ad ogni lettura..
;-)

pensierorosa ha detto...

anche io dovrei suicidarmi se fossi solo shopping test e telefilm....

Comunque ti assicuro che traspare anche altro di te!!

Chissà che magari un giorno non ci si incontri da qualche parte... chi può dirlo?

Anonimo ha detto...

Che dire? Io quando scrivo cerco sempre di essere il più onesta possibile, forse anche perchè vivo il blog anche come uno sfogo. Anzi, forse nella vita reale sono decisamente più ottimista di come appaio. Ci sono delle amicizie che ho conosciuto qua nel blog alle quali mi sono davvero affezionata. E questo è bellissimo, perchè ho scoperto molti aspetti di me che non conoscevo. Ora spero di cuore, appena si presenterà l'occasione, di conoscere di persona tante blogamiche. Ma credo sarebbe proprio una bella esperienza! Bacione Betta

flo ha detto...

L'unico modo per capirlo potrebbe essere iniziare a conoscere qualcuno anche nella vita reale, anche se non sempre questo è possibile, vuoi per le distanze vuoi per varie situazioni.
Potresti avere anche delle belle sorprese ;)

LAURA ha detto...

E' vero, il mondo di internet ha un sacco di lati positivi come quello di mettere in comunicazione la gente, di creare nuove amicizie ma anche negativi, come quello di non farti conoscere appieno le altre persone...ma forse anche questo è un aspetto positivo, il fatto che conosci sempre e solo i lati migliori degli altri!

carmen ha detto...

cara miss,io ho tante amicizie nate proprio su internet, ci sentiamo anche via telefono e quando possibile ci vediamo. Non mi è capitato di essere delusa, o di trovare le persone tanto diverse da come apparivano, sarà che non frequento chat dedite all'"acchiappo" e quindi generalmente per il resto non c'è motivo di mostrarsi per quel che non si è..almeno io non lo faccio! ecco se mai mi capiterà di venire a montecatini terme, ti farò un fischio, che ne dici???

viola21 ha detto...

allora... decisamente questo post avrei potuto scriverlo io... o forse no, perchè io l'avverto nettamente che mi scambiano per quella che non sono e forse proprio per questo (e lo dico in confidenza solo a te, mia cara miss omonima) che non riesco ad incontrare nessuno... penso che non sarei all'altezza delle aspettative...

me cucciola *__*
ecco mi sono fatta tenerzza da sola XD

Tomas ha detto...

Infido, ma a volte, forse molto più spesso di quanto si pensi, ti concede meravigliose sorprese...

Monicanta ha detto...

Grazie per avermi citata :) Io per adesso ho avuto una bella impressione di tutti i bogger che ho conosciuto di persona... potremo provare a conoscerci pure noi.. magari davanti ad una bella fiorentina e bel bicchiere di vino.. eheheh credo che andremo molto d'accordo :)
ps vieni da me... sei stata incatenata.. ma dopo questo post potresti cambiare idea e decidermi di non conoscermi mai ! hihihi

Avanguard ha detto...

Ottimo post, è una domanda che mi sono posto spesso dal momento che molti mi "rimproveravano" di non fare mai post personali. Al contrario io sono sempre stato convinto che se c'è la volontà di conoscere una persona attraverso ciò che scrive non è necessario che questa scriva di sè. Una personalità si può leggere tra le righe, della serie "sono quello che mi piace che traspare da quello che scrivo". Certo, parlare di spettacolo può dare una visione ridotta di te agli altri ma è altrettanto vero che la conoscenza di una persona è riservata ai pochi "eletti" (per modo di dire, è chiaro") che sanno cogliere le sfumature di parole lontane. Un post insomma può dire molto se letto con la dovuta attenzione. I tuoi dicono tantissimo, pur trattando di argomenti frivoli ma solo in apparenza. Te lo garantisco. Te lo dice io che ho scelto di approfondire rapporti solo con poche persone della rete. Proprio come avviene nella vita. E devo dire che sono mai rimasto deluso finora. Ho un buon rapporto con la virtualità proprio per questo motivo. Certo può capitare anche di prendere sonore cantonate ma forse la selezioni ti protegge da tutto questo ed in maniera decisamente positiva.

Robin ha detto...

Come dico sempre, internet è un vaso di pandora cyberpunk.
Io penso che l'importante sia cercare di essere sinceri. Non puoi essere te stesso, su internet, ma puoi essere almeno una parte di te, o almeno dovresti sforzarti di esserlo.
See ya!

Monicanta ha detto...

La cosa divertente, comunque.. è che tutto quello che scrivo nel mio blog non è altro che il racconto di episodi che vivo, che mi accadono tutti i giorni... ovvio che anche Monica è molto di più di quello che racconta Monicanta.. se no sarei una subnormale a tutti gli effetti!Il fatto è che mi piace cazzeggiare ,scherzare.. anche se sicuramente mi sò guardare intorno e mi rendo conto che quello in cui viviamo non è il migliore dei mondi... e quindi ci sono tante cose di cui varrebbe la pena discutere. Riservo i discorsi più seri per momenti diversi, nei quali mi posso confrontare faccia a faccia con i miei interlocutori, per poi scambiare con loro opinioni e discutere dei diversi punti di vista di persona; nel blog purtroppo risulterebbe tutto più complicato... almeno per quello che è il mio punto di vista, anche se mi è capitato di toccare argomenti seri anche in questo mondo parallelo; Ilpalcodellegirls è solo un piccolo spazio nel quale mi piace ridere.. ironizzare su quello che mi accade... ridere del resto fà bene a tutti no? :*

Roberta ha detto...

Beh, io saro' a meta' dicembre in quel di Lucca...magari ci si vede!

Morgan ha detto...

come non condividere?! :o

Mimmo ha detto...

...io mi ci trovo bene a sguazzarci nel mondo dei blog!

mi sento un pesciolone a suo agio.......naturalmente ogni blog prende sempre traverse particolari...e non è detto che rifletta sempre la nostra immagine. ;)

ciao!

gds75 ha detto...

secondo me una realtà non può prescindere dall'altra, e come in tutte le cose ci sono i momenti in e quelli out.
detto questo anche io sono felicissimo di essere entrato in questo mondo e di aver incontrato tanta bella gente :-D

Miss Dickinson ha detto...

Angie, grazie per il "raggio di sole", un complimento, non bello, di più.
Tu cosa mi ispiri? L'idea di una ragazza con le palle, leggendoti, ho la netta impressione che tu sia una di quelle persone senza tanti fronzoli, pratica e decisa. Ci ho preso?

Pensierorosa, ma io su di te non avevo dubbi. Il blog è una parte di noi, tu sei molto di più di shopping e telefilm ma è anche divertente mostrare questo lato di te.

Betta, il tuo è un blog/diario, quindi il tuo carattere è decisamente uscito di più, però anch'io sono convinta che quello che traspare sia una piccola parte di te.

Flo, probabilmente hai ragione. Incontrarsi non è sempre facilissimo, però mi è capitato una sola volta ed è andata bene. Vedremo se succederà ancora. :-)

Laura, è esattamente come dici tu. Il bello e il brutto della rete è proprio questo, conosci, alla fine, solo il lato migliore delle persone, quello più sereno, meno problematico. Ma è anche bello che sia così, la magia di leggersi è proprio quella di immaginarci, e ancora più forte la sorpresa al momento dell'incontro.

Carmen, ci mancherebbe altro che vieni a Montecatini e non ci vediamo!
Io non frequento le chat, però già con i blog si instaurano dei rapporti fatti di mail e di Messenger, ed è anche bello imparare a conoscerci attraverso parole non dette, ma scritte.

Viola, caspiterina, ma che impressione daresti? Secondo me, almeno a quello che traspare dai tuoi post, sembri una persona solare, ironica, originale e simpatica. Non so cosa possono aspettarsi certe persone, anche perchè l'idea che possiamo farci di te non mi sembra poi così diversa da quella che leggiamo, anzi, mi correggo, quella, per me, è solo una minuscola parte di te. ;)

Tomas, io non sono un'esperta, però ne sono convinta un po' anch'io. :D

Monica, sono sicura anch'io che noi due andremo d'accordo. Se ci mettiamo a tavola, con una bella bisteccozza o magari davanti a una grigliata di rosticciana (nel resto d'Italia si chiamano "costolette di maiale") e salsicce, annaffiate da un vinello di quelli buoni, chi si muove più?
A parte la buona cucina, sicuramente tu non sei quella che vive di mangiate e io quella che segue passo passo il gossip mondiale. Tu sei pure una cantante, il che mi sembra decisamente rilevante. Io spero che nessuno pensi che tu sei solo quello che leggiamo, capisco perfettamente quello che dici, quando parli di discorsi seri da fare in altra sede. La penso come te, pure io ho scelto di scrivere un blog leggero, spensierato e senza pormi e porre agli altri, problematiche importanti.
Ma la vita vera è diversa, tu,sei Monica, con le tue storie e tutto quello che non ti va di raccontare alla blogosfera.
Ed è anche bello così.

Avanguard, hai perfettamente ragione. Anche da un post che parla di una tendenza o di un personaggio, si può capire CHI stiamo leggendo. E nel tuo caso, si intuisce benissimo che persona sei. Io ho la fortuna di "frequentarti" anche via mail o , più raramente, su Messenger, e devo dire che l'impressione che ho di te è quello che avevo intuito leggendoti.
Ed è così che dovrebbe essere, ma non sempre si riesce a far capire ciò che siamo non parlando di noi.
O forse, sono gli altri che non riescono a vedere così lontano.

Robin, in rete puoi essere molte cose, se vuoi, però se l'intento è quello di farsi un minimo conoscere per come si è realmente, credo che sia molto più facile.
Un po' pericoloso, se vogliamo, ma sicuramente meno impegnativo.

Morgan, sono felice che la pensi come me.

Roberta, per me va benissimo, mettiamoci d'accordo che a dicembre ci conosciamo di persona. Io e Sara non vediamo l'ora! :-)

Mimmo, pure io ci sguazzo benissimo, ma credo che una parte di noi, seppur minuscola, alla fine riesce sempre ad uscire. :-)

Miss Dickinson ha detto...

Gds, anch'io sono felicissima di essere entrata in questo mondo, ho "conosciuto" un sacco di persone interessanti e ormai ci sono felicemente dentro fino al collo. :D

alicesu ha detto...

mah, più o meno sono come scrivo. Solo un po' meno aggressiva.

piccolè ha detto...

Miss Dicki, io ti conosco di persona,come Valentina, e sei esattamente come nel blog!Sei simpaticissima e umile,con un cuore grande cosi'!Il disordine nei post non si vede,quello riguarda te, continua a spettegolare come sai!!p.s. dovete dare la colpa a lei e a Sara Sidle se trovate pure il mio blog!!! Un bacio Vale.

viola21 ha detto...

... mò non voglio nè posso dire di più... ma non è proprio così...

sono un uomo di 50 molto depresso! XD

signor ponza ha detto...

Anch'io penso di essere proprio come scrivo.

Angie ha detto...

Beh..Grazie per la "Ragazza"!! ;-) Molto gentile..direi che ci hai preso..anche se dentro sono piu' "soffice" di quanto non voglia apparire..;-)

Miss Spoiler ha detto...

Miss sono una pigrona!! e penso che copiaincollerò il commento che ho lasciato nel blog di Lune,dopo essere andata a leggermi quello che ti aveva ispirato il post,visto che in realtà ciò che penso è riconducibile anche al tuo post.

capito qui proprio grazie ad una citazione su di un altro blog e devo dire che la penso come te su gran parte di ciò che hai scritto,soprattutto per il fatto che secondo me in molti la pensano così ma per diciamo “quieto vivere” evitano di dirlo in maniera così aperta (mi riferisco alle PR o ai commenti lasciati solo per ricevere una visita o a quelli che si scrivono per “obbligo” e per ricambiare).
Secondo me però, e non parlo di chi magari è piccolo d’età e lascia quei commenti tipo “bel blog passa nel mio” ma di gente più grande e che vive il blog in maniera differente, la blogosfera non è altro che (come scritto nel blog di miss D. dal quale sono arrivata) lo specchio di ciò che siamo. Il blogger che hai conosciuto e che ti ha deluso mentre te lo aspettavi in tutt’altra maniera poteva essere timido oppure realmente come lo hai scoperto,però io credo che,diciamo “recitare” un personaggio anche se dietro l’anonimato di un nickname per troppo tempo,diverso da come siamo nella vita di tutti i giorni, sia troppo difficile da fingere a lungo e se come hai detto il blogger in questione non era più così frequentato,forse è proprio perchè dietro le righe anche altri ne hanno intravisto l’inganno.
Poi certo (e qui chiudo che come vedi mi dilungo facilmente :P) non si può generalizzare, però come nella vita di tutti i giorni si resta spasso delusi dalle persone o anche stupiti da altre che non avresti immaginato può accadere qui,magari con tempi diversi.

un bacio e buona serata :)

Miss Dickinson ha detto...

Alice, anche su di te non avevo dubbi. A parte un po' meno di aggressività, mi sarei stupita se mi avessi detto che sei completamente diversa!

Piccolè, sei un tesoro. Grazie per le belle parole che hai usato per me, mi sono quasi commossa.

Viola, ammazza allora che cantonata che ho preso! :P

Angie, fino a 90 anni siamo sempre ragazze, confonde più le idee a proposito dell'età. :D

Signor Ponza, felice di saperlo!

Miss, hai ragione, fingere sempre, anche solo sul blog, sarebbe una fatica immane. Poi quello che siamo, in un modo o in un altro, esce sempre.
La delusione di un incontro forse dipende molto da come abbiamo idealizzato il blogger. Ad esempio, se ci incontreremo noi, sappi che io non starò sempre a parlare del gossip o del tronista becco, come credo tu non mi parlerai per ore di Carrie Bradshaw o di Heroes. Siamo anche questo, ma non solo, per fortuna.
Ti abbraccio.

stella-marina ha detto...

Miss, hai visto che hanno promosso Coliandro da ispettore di polizia a capitano della Guardia di Finanza... :-)))
Io non ci capisco più niente... Trombetti che si vende per quattro soldi... Coliandro che cambia addirittura arma... :-)))
Tornando alle cose serie: il blog forse non dirà tutto di una persona, ma ti fa capire se ci sono punti in comune con te... e per capirlo basta leggere i post per un po'...
Non si può fingere quando si scrive,a lungo andare te ne accorgi... :-)
Per adesso, io mi sono accorta che ho tanti punti in comune con te, solo che sono più vecchia io... :-)
Un abbraccio forte a te e a Sara e ringraziala da parte mia per avermi fatto il riassunto di Crimini... :-)

Lune ha detto...

1. ringrazio per cittarmi :)
2. si è vero far finta di essere una persona diversa a lungo e faticoso, ma credo che ci sono persone che ci riescono perchè si autoconvincono. e questo è il motivo per cui mi fanno pena: perchè mentono a se stessi.
3. parlare solo di una parte di se, dunque come nel tuo caso della curiosità per il gossip, non significa distorgere la verità su se. significa solo aver presso una decissione molto precisa su cosa voler far vedere di se.
persone che cercando di creare una immagine diversa da quella che sono, inventano storie, raccontano bugie, raccontano volontariamente il più possibile per creare un immagine.

ecco. penso che questo sapere m'aiuti per non vivere ancora altre delusioni.

piccolo petegolezzo a parte: il mondo blog l'ho conosciuto quando ho iniziato a frequentare il mio attuale fidanzato. tanti anni fa eravamo seduti per la prima volta dal nostro cinese e lui mi parlo del suo blog, io mi scrissi l'url e poi per amore o per stargli più vicino, ma sopratutto perchè mi piacceva il concetto me ne sono creata anch'io. Dunque ho vissuto il conoscere prima e poi leggere e ti dico che conoscendo una persone le cose (ovviamente si sa, ma lo dico lo stesso) apparono molto diverse...

buona notte!
... (mi sono appena fatta fuori una RitterSport alla cioccolata fondente, giorno melanconico - capita!)

sandro ha detto...

ho conosciuto di persona qualche blogger e non ne sono rimasto deluso, ma è vero che si creano delle illusioni o delle aspettative. ma dopo che sio frequenta tanto un blogger qualcosa della persona si percepisce.
ma a tal proposito ti lascio un articolo:
I due, residenti a Zenica, città della Bosnia centrale, si incontrarono per caso in una delle tantissime chat presenti sul web e, dopo i primi scambi di parole, hanno scoperto di avere delle forti affinità. E’ così che tra loro è nata una amicizia speciale. Passavano intere notti a parlare dei rispettivi matrimoni, che entrambi definivano noiosi e fallimentari. Dopo mesi di complicità virtuale i due hanno deciso finalmente di incontrarsi.

La magia finisce però pochi secondi dopo che i loro occhi si sono incontrati. Sana e Adnan hanno infatti scoperto di esser moglie e marito. Subito dopo aver affrontato lo shock e la delusione i due si sono scagliati l’uno contro l’altra, accusandosi reciprocamente di infedeltà: ora stanno per divorziare.

AlbicoccoalCuraro ha detto...

:*

io sono Brad Pitt

pOpale ha detto...

Ho avuto il piacere e la fortuna di incontrare qualche amico blogger di passagggio per Roma e devo ammettere che erano come me li immaginavo... forse però io non ero come m'immaginavano ripensandoci forse non erano loro ;)
Se capiti a Roma fammelo sapere che ti offro un buon gelato e se capito a Viareggio ci mangiamo una pizza di ceci :)

Miss Dickinson ha detto...

Stella, ho notato anch'io che abbiamo più di un punto in comune e tutto questo lo abbiamo scoperto grazie ai nostri blog. Non sapevo che fossi più grande di me, qui in rete tra gli amici che "frequento", sono sempre io l'amziana della situazione, ma tra noi quanti anni ci saranno di differenza? uno, due, ma chissenefrega, siamo due ragazze McLeod, amanti di Coliandro e Trombetti, nonostante si siano venduti per quattro soldi! :-))

Lune, fingere è molto difficile, raccontarsi veramente, a volte, lo è ancora di più. Chi, come me, ha deciso di scegliere la via del gossip e della leggerezza, corre il rischio di essere fraintesa. Fortunatamente, molte persone che "conosciuto" attraverso la rete, hanno capito che non tutto si ferma lì e un po' mi hanno capita.
Il tuo post mi ha fatto molto riflettere. La delusione che hai provato incontrando il blogger, parliamoci chiaro, è del tutto possibile. Poi mettiamoci anche che forse per lui ha influito la timidezza, il non sapersi rapportare personalmente con voi, mentre invece attraverso una tastiera è molto più facile.
Comunque, ti rinnovo i complimenti per il tuo post, mia fonte di ispirazione, davvero notevole e pieno di tanti spunti di riflessione.
Spero che stasera il Ritter Sport te lo mangi solo per un attacco di golosità acuta e che la malinconia si sia dissolta nel nulla.
Ti abbraccio.

Sandro, la notizia che mia hai raccontato, non fa altro che confermare la mia idea. In rete è tutto più bello, riusciamo ad essere molto più interessanti e decisamente migliori. Penso però che sia anche normale, un post non rappresenta la vita in totale e cerchiamo, in quello, di dare sempre il meglio di noi.

Albicocco, gran bella notizia, ora aspettiamo tutte la tua foto in rete. Facci felici! ;)

Popale, se capito a Roma, certo che te lo faccio sapere, una pizza con Popale mi sembra il minimo.
E naturalmente se passi da queste parti, non mancare di dirmelo, una bella cecina insieme e vai!

perlinavichinga ha detto...

eh già... il virtuale e il reale...
io cerco di essere me stessa anche sul blog, ma sono sicura che non tutti mi percepiscono allo stesso modo. infatti sarebbe interessante chiedere ai nostri lettori come ci vedono. credo sarebbe divertente e sorprendente! chissà che un giorno non lo chieda...
io monicanta l'ho conosciuta ad un suo concerto. e poi il mio capitano... =)
però penso che bisogna scegliere bene.

grazie per il tuo commento. anche io penso che lo scambio di coppia sia sintomo della fine di un rapporto, anche se credo che, se entrambi sono d'accordo, sono liberi di farlo. non li giudico, in fondo sono fatti loro.

un sorriso

vera ha detto...

Molto bella, e molto indovinata la tua descrizione del mondo blog. Nel mio caso, è una descrizione parziale, sì....ma c'è da dire che è la parte più ironica, bastarda e irriverente quella che lascio parlare nel blog, senza censure. Per questo, tra i miei post sto così bene..