venerdì, settembre 21, 2007

OTTO COSE DI ME CHE NON VI FREGA NIENTE DI SAPERE, MA CHE VI DICO LO STESSO

Sono stata tirata in ballo da Monicanta, per raccontarvi 8 cose che non sapete di me.
Ci provo:
1) Se tutto fosse andato come avrebbe dovuto, oggi avrei un bambino/a di 10 anni. I nomi erano già pronti, Samuele o Scilla, ma il destino ha deciso diversamente. Purtroppo tutto si è interrotto durante i primi mesi e questa cosa mi ha irrimediabilmente segnata per gli anni a venire.
2) Nel 1989, ho avuto una storia con un ragazzo che portava le lenti a contatto verdi, ma di un verde che sembrava un gatto; si muoveva come un gay; portava la pinza per capelli con un fiore bianco applicato; aveva i capelli ricci e lunghi fin sotto le spalle, acconciati come una ragazza. Però vi posso garantire, e mi dovete credere, che non era omosessuale manco per niente.
3) Quando, con mia mamma e mia sorella, sono andata a prendere il mio babbo all'aereoporto, il 7 di questo mese, sono riuscita a cadere lunga per terra, inciampando in uno scalino spartitraffico. Mi sono trovata stesa sull'asfalto, con mia mamma che cercava di rialzarmi e mia sorella che due secondi esatti dopo si metteva a ridere come una pazza. E pure io, nonostante il gomito sbucciato e la terrificante figura di merda.
4) Da bambina, durante le mie messe obbligatorie (ho fatto le elementari dalle suore), era più forte di me, mi veniva sempre da ridere. Ho preso anche qualche scappellotto dalla suora, perchè io e la mia amica Barbara, come per incanto, una volta sulle panche, iniziavamo a scompisciarci dal ridere per qualsiasi cosa.
5) All'incirca sui 10 anni, sono stata colta da passione improvvisa per il liscio. Avevo la mia cassettina di Casadei che sentivo a ripetizione e le mie amiche, che ascoltavano Neil Young, mi prendevano in giro dicendo che non ero moderna. Ci rimanevo un po' male, ma Romagna Mia mi faceva troppo impazzire..
6) Una sera, nel lontano 1992, con alcune amiche andammo a cena nel ristorante dell'attuale fidanzato di una di loro. Quest'uomo era separato e con una figlia grande e sia lei che la ex moglie lo aiutavano a gestire il locale. La mia amica, così per scherzo disse: " ma non è qui mi vorranno avvelenare?" Io, proprio per non dare seguito a dubbi così inverosimili, feci a scambio di piatto con lei. Non sto a dirvi il mal di pancia, una volta uscite. Dolori allucinanti e voglia di andare in bagno come mai nella vita. Immaginate, il ristorante era a Marina di Massa e noi dovevamo tornare a Montecatini, un tragitto infernale durante il quale la mia voglia di "incipriarmi il naso", come dicono le donnine eleganti, era quasi paragonabile al desiderio di uccidere la mia amica, lo scemo del fidanzato, e chiunque fosse il colpevole di un simile scempio.
7) La prima volta che ho visto il film "Farinelli", con Stefano Dionisi, sono rimasta talmente colpita da lui che sono uscita dal cinema con la febbre a trentasette e mezzo.
8) Una volta, e non ricordo se per la scuola o cosa, volevo a tutti i costi che mi venisse un po' di temperatura e mi sono mangiata una patata cruda. Naturalmente l'informazione che mi avevano dato era più che sbagliata, quindi, vi sconsiglio di seguire il mio sciagurato esempio. Molto meglio friggerle, fidatevi.
Ecco fatto. Io non passo la palla a nessuno, chi ne ha voglia, si faccia conoscere e metta in piazza un po' di segreti.
Meglio se inconfessabili, sappiatelo.






33 commenti:

Gatto Silver ha detto...

Me l'hanno passata più volte questa catena, ho risposto con questo...

Roberta ha detto...

io non so se riuscirei a fare questo gioco...non so se ho otto cose che non si sanno di me...ci penso mentre piego i vestiti!

Signor Ponza ha detto...

Hai anticipato i tempi. Ora il metrosexual va molto di moda!

Captain's Charisma ha detto...

figata...ti sei fatta incatenare pure tu è ???

gds75 ha detto...

il primo proprio non me lo aspettavo....
e comunque accresce (se fosse possibile) ancora di più la stima che ho per te.

pensierorosa ha detto...

l'idea di te che cadi all'aeroporto mi fa ricordare un mio incidente ...
ma lasciamo perdere!!

Sul primo punto posso solo immaginare cosa tu abbia passato!!

Anonimo ha detto...

Mi sono scompisciata dal ridere per il cibo avvelenato e la passione per Casadei...mi spiace per piccolo bimbo e ti mando un bacione grande grande Betta

Tomas ha detto...

Mi toccherà anche a me espletare questa catena....ma non ho ancora ben capito come ^__^
ciao patata ! ^__^

Monicanta ha detto...

Brava Miss... ti ringrazio per aver accettato di postare la catena.. ma leggendo le catene di chi ho menzionato .. una domanda mi sorge spontanea.... ma solo io ero così bastarda da ragazzina??? E ti assicuro che non ho nemmeno raccontato le peggiori.. ahahahah ... davvero...

sandro ha detto...

mi spiace per il primo punto.

tutto gli altri sono esilaranti. o almeno li hai resi tali

alicesu ha detto...

sono stata all'asilo dalle suore. Sono durata quindici giorni.
I miei mi hanno ritirata, per me era un'angoscia. Già anticlericale allora...

piccolè ha detto...

O Dio Vale,questa dell'aereoporto non la sapevo,e al pensiero di tua sorella che ride,non riesco a smettere io,...per fortuna non ti sei fatta male,ma scusami me la sari fatta addosso dalle risate!! Mi conosci,no?!!A prestissimo!!

Isabel Green ha detto...

avrei dovuto farla anche io ma non ho avuto tempo...

Angie ha detto...

Divertentissimo!!! Sappi che questo Meme ha colpito anche noi..prima o poi ci metteremo a nudo!!!
;-)

pOpale ha detto...

Bellissimo questo meme :)
Grazie per aver condiviso una parte di te

zdora ha detto...

raul casadei...geniale...per il resto è inutile ogni altro mio commento, tanto sai già quanto mi dispiaccia per il punto 1, quanto mi senta simile a te per la figura dell'aeroporto, eccetera eccetera

Avanguard ha detto...

Bellissimo gesto quello di condividerei con noi il primo punto :-) E tutto il resto è in pieno Gianburrasca perciò perfetto per te :-)

Miss Dickinson ha detto...

Gatto Silver, nooo, io non sono così cattiva.. :-))

Roberta, dai, se ce l'ho fatta io ce la puoi fare anche tu, coraggio!

Signor Ponza, embè, averlo saputo.. :-)

Capitano, a Monicanta non potevo dire di no!

Gds, grazie di cuore, davvero.

Pensierorosa, eh no, ora la tua caduta ce la devi proprio raccontare! :-))

Betta, Casadei è uno degli scheletri del mio passato, non sai quanto mi hanno presa in giro.
Grazie e un bacione.

Tomas, forza e coraggio, questa catena va espletata, ce la puoi fare! Un bacio.

Monicanta, io non sono mai stata monellaccia come te, la tua catena in questo è insuperabile, di che andarne fierissimi!

Sandro, grazie, ti abbraccio.

Alice, anticlericale sempre, anche se io a sei anni volevo farmi suora. A sette però mi ero già ripresa..

Piccolè, immaginarti la risata dell'Ale lo so che ti fa ridere, ma sentirla, anche in quel momento di figura di merda, è stata un'esperienza che non ti dico!

Isabel, forza che ce la fai, questa è anche corta..

Angie, e io anche da voi lo aspetto!

Popale, ormai voi siete diventati una parte importante della mia vita, che ci posso fare!

Zdora, lo so e ti mando un bacio grandissimo.

Avanguard, grazie e un abbraccio, lo sai, sincero.

pensierorosa ha detto...

ok ti racconto la mia caduta:

al ritorno da un viaggio (non mi ricordo quale) mia mamma era venuta a prendermi all'eroporto con la mia macchina e così per non farla scomodare mi sono offerta di andare a prendere la macchina che aveva lasciato in parcheggio.

Siccome non trovavo l'entrata del parcheggio ho pensato bene di passare per l'uscita delle un'auto...peccato che non avevo visto la sbarra che stava scendendo e me la sono trovata dritta sul naso! Dalla botta sono caduta facendo una figura di EMME.
Il naso è rimasto solo un pochino rosso ma non è uscito nessun ematoma. però la figuraccia mi brucia ancora...

flo ha detto...

A me piace leggere i meme degli altri anche se non sono molto propensa a parlare di me nel blog...
Che fine ha fatto il tipo con la mollettona bianca col fiore fra i capelli?
Mi ricordo quelle tipiche mollette anni '80, erano un classico!
Per quanto riguarda la caduta in aeroporto, sappi che anch'io non sono immune da simili inconvenienti ;)
Mi spiace per il pupino, hai avuto coraggio a parlarne..
Un saluto:*

Robin ha detto...

Con quest'affare saltano fuori cose impensabili.
Mi dispiace per il primo punto, ovviamente.
See ya!

LAURA ha detto...

Già fatto!
Posso immaginare quale brutto periodo tu abbia passato...
Un forte abbraccio.

Monicanta ha detto...

Miss.. non mi deludere... aspetto un post su Miss Italia con la Goggi che mi canta in Playback Maledetta primavera :P

Monicanta ha detto...

ma.. una domanda... il nome del tuo blog.."Fiore di cactus" deriva dalla versione messicana del pezzo "Fiore di Maggio" di concato?"

Monicanta ha detto...

ma.. una domanda... il nome del tuo blog.."Fiore di cactus" deriva dalla versione messicana del pezzo "Fiore di Maggio" di concato?"

Mary ha detto...

Miss!Porto i miei omaggi! E tanta solidarietà per la patata cruda ingerita! Maledette leggende metropolitane...;)

Miss Dickinson ha detto...

Pensierorosa, la tua caduta è stata sicuramente più spettacolare della mia. Sono scoppiata a ridere non appena l'ho figurata, scusami, ma ho riso anche della mia! :-)

Flo, in linea di massima anch'io non amo molto queste catenine, ma stavolta ho ceduto a Monica!
Il tipo con la pinza per capelli, l'ho intravisto qualche anno fa e si è tagliato i capelli corti. A 40 anni credo che almeno il fiore lo avrebbe tolto comunque..;)

Robin, è vero, si raccontano cose inaspettate che sul post normale nemmeno ci sognamo. Vai a capire il perchè.

Laura, si, è stato tremendo. Grazie, comunque, ti abbraccio forte.

Monica, ma lo sai che di Miss Italia non ho visto nemmeno un fotogramma?
Per Fiore di Cactus, no, non c'entra Concato, ma bensì si ispira al titolo di un film con Ingrid Bergman e Walter Matthau. E da li nasce anche il mio nick.

Mary, bentornata! Si, è stata proprio una leggenda metropolitana fatta a bischero. Non sai quanto è cattiva la patata cruda..

simbax ha detto...

mi spiace per il bambino, ma dai sei sempre in tempo..

quanto al findanzato apparentemente gay, vogliamo sfatare il mito del macho,tenebroso, duro e super virile come super eterosessuale visto ciò si legge e si dice..

il fatto che ci sei stata assieme con sto tipo hai sfatato il mito!

Monicanta ha detto...

oh.. ovviamente per la storia del nick stavo scherzando! vabbeh che sono demente.. ma non fino a questo punto !

Miss Dickinson ha detto...

Simbax, grazie per la fiducia, ma ormai il treno è passato e dubito che ripasserà!

Monica, lo sospettavo, però, per non sbagliare ho spiegato lo stesso la natura. Comunque mia sorella, che di Concato è una superfan, ci ha fatto una risata di quelle sue. E chi la conosce sa che quando ride la sentono anche a Sidney!
E poi, per la cronaca, mai pensato che tu sei una demente, figuriamoci, la mia compagna di bisbocce! :-)))

Monicanta ha detto...

eheheh.... bene,bene... credo che la prossima volta che verrò in toscana ti farò un fischio :) come la vedi?

Miss Dickinson ha detto...

Monica, la vedo benissimo! Quando vuoi, fammi un fischio!

Lune ha detto...

inutile dire che mi hai colpita. tutti noi portiamo ferite dentro di noi.
vorrei abbracciarti almeno virtualmente.

tutto qui.