domenica, agosto 19, 2007

TRASGREDIRE, PER MODO DI DIRE

Qualcuno mi deve spiegare da quando in qua una ragazza che fa topless, è una trasgressiva.
Mi piacerebbe tanto sapere con quale criterio Studio Aperto imbastisce servizi su servizi, sulle donne che stanno in spiaggia con le puppe al vento nel corrente anno 2007.
Io non sono mai stata una trasgressiva, mia sorella e le mie amiche, nemmeno, eppure, nei lontani e memorabili anni ottanta, quando ancora tutto l'armamentario teneva alla perfezione, noi stavamo sul mare svestite come piace a Mario Giordano.
Ricordo benissimo che all'epoca non era tutto questo scandalo e che i telegiornali avevano ben altre cose di cui parlare, per cui 5 o 6 ragazze stese al sole con il reggiseno nella borsa, non facevano nè caldo e nè freddo.
L'altra sera a Lucignolo (e vi ho detto tutto), hanno montato un caso sulle immagini di Kate Moss in topless su una spiaggia di non so dove. Voi capite, Kate Moss è stata fotografata con la cocaina nel naso, non è che una puppa taglia prima, sia tutto quello scandalo. Eppure, la ripresa di questa disgraziata spaparanzata al sole è stata annunciata come se fosse lo scoop del momento.
Infatti, vedere questa donna un po' desnuda è una cosa più unica che rara, la ragazza è timorata e ci voleva il "DJ della notte" per stanarla dal convento delle monachine di clausura.
A questo punto mi chiedo, a parte il telegionale di Italia 1 che continua ad esistere ed io che continuo a seguirlo di tanto in tanto per avere qualche spunto da scrivere, ma siamo davvero nel 2007?
Sul serio dobbiamo sentire notizie di questo genere, dove il topless di ragazze qualsiasi è monitorato da una telecamera per illustrare la trasgressione delle italiane?
Ma non è che negli anni ottanta eravamo veramente all'avanguardia?

12 commenti:

flo ha detto...

Studio Aperto dovrebbe avere la decenza di smetterla di chiamarsi telegiornale, per quanto riguarda Lucignolo ormai è sinonimo di tette e sponsorizza chiunque voglia lanciarsi come sex symbol... e la fila è lunghissima!

Captain's Charisma ha detto...

Oddio, io sapevo che essere trasgressivi volesse dire comportarsi in modo diverso e quindi non vedo perchè debba esser trasgressivo il topless visto che un sacco di ragazze lo praticano...direi che sarebbe più trasgressivo il costume intero ;-)

signor ponza ha detto...

Tra l'altro vorrei rimarcare che il topless della Moss non è che sia 'sta gran cosa. Bah.

Robin ha detto...

Ma penso che il topless non sia più trasgressivo da quando i costumi hanno superato il ginocchio...
Casomai è una moda un pochino discutibile dal punto di vista della salute, visto che ho sempre sentito dire che non va benissimo prendere il sole direttamente sul seno.
See ya!

PS: complimenti per la foto di corredo. Mi ha ipnotizzato la bellezza del paesaggio.

carmen ha detto...

Il problema qua non è la taglia di reggiseno della Moss, ma la pochezza di studio aperto, per il quale ANCORA lavorano dei giornalisti iscritti all'albo. Pensate un pò, uno studia, riesce finalmente ad entrare nel gotha del giornalismo e dopodichè magari deve passar la vita a parlare di tette, e calendari di Melita...

LAURA ha detto...

Trasgressivo al giorno d'oggi sarebbe andare in spiaggia e farsi il bagno completamente vestiti, senza esporre un solo centimetro di pelle!

Francesc@ ha detto...

E non solo studio aperto! Tutti i giornali di gossip alla ricerca del primo topless dell'estate, il topless più bello dell'anno, la tetta più cadente dell'estate e via dicendo. Non è trasgressione, è solo voyeurismo allo stato puro. Comunque torniamo sempre al solito discorso, se i vari giornali e telegiornali pubblicano queste notizie vuol dire che la gente morbosamente le legge e le guarda...

alicesu ha detto...

secondo me fanno questi scoop solo per un motivo: la gente li guarda solo per vedere le tette.

Roberta ha detto...

Bentornata! mi sei mancata!
Io non mi sono mai messa in topless, non perche' fossi timorata e pudica, ma perche' ho sempre avuto il terrore folle che le puppe mi si raggrinzissero sotto il sole! Pero' una volta l'ho fatto, e i giovincelli del gruppo di cui facevo (nota l'imperfetto: facevo)parte si sono scandalizzati! E gli anni '80 erano gia' passati da un pezzo...AH!

Avanguard ha detto...

Credo che il concetto finale di avanguardia e anni 80 riassuma splendidamente il tuo post, ottimo come sempre. Oggi tutto fa scalpore anche quando non dovrebbe e a creare questo fenomeno è stato sicuramente il Lucignolo-Studio Aperto Style..

Miss Dickinson ha detto...

Flo, è vero, Studio Aperto ormai è un rotocalco ancora peggio di Verissimo, il che la dice lunga!

Capitano, è esattamente quello che penso io. E la cosa terribile è che per tutta l'estate questo fatto del topless è rimbalzato ad ogni edizione del tg di Italia 1, quasi fosse la vera trasgressione di quest'estate. Ma ormai si sa, Studio Aperto vive una realtà che non conosciamo..
Ah, non sono riuscita ad aprire il tuo blog, ecco perchè non ho commentato stasera!

Signor Ponza, in effetti hai ragione, ma poi, come se non si fosse mai vista un po' ignuda..!

Robin, il topless già negli anni 80 non se lo filava nessuno, nel senso che sulle spiaggia se ne vedeva come se piovesse. Di certo il sole sul seno fa malissimo ed è sconsigliato, specialmente adesso.

Carmen, pensa che a volte ho forti dubbi sui giornalisti di Studio Aperto e mi sembra impossibile che si prestino a simili cretinate. Poi però penso a cosa di deve fare per campare e capisco che la vita non è facile davvero per nessuno..

Laura, completamente d'accordo con te, quella si che sarebbe davvero trasgredire!

Francesc@, come tutte le estati c'è la voglia di dare voti al seno più bello o più rifatto, è vero, e la cosa strana è che le riviste che espongono tali mercanzie sono principalmente lette da donne. A me non interessa spulciare le puppe della Colombari, ma probabilmente a qualche lettrice evidentemente interessa qualcosa.

Alice, eh si, il motivo principale è solo quello, altro che storie.

Roberta, maledetto imperfetto, sei ancora giovane e fai ancora parte di un gruppo di giovani, non scherziamo! :P
Comunque, a parte tutto, è vero, cioè, forse non che le puppe si raggrinziscono, ma che il sole fa male, quello si. E poi ormai le robe fuori le mette anche il gatto, quindi facciamo bene noi a tenere tutto bellino dentro. Siamo le vere trasgressive, cara Roby, c'è poco da fà! :-)))

Avanguard, grazie, ed è vero, tutta colpa di Studio Aperto e di quella orrenda voglia di sensazionalismo che poi da il meglio di se a Lucignolo. Le puppe al vento sono diventate l'unica vera, anzi, finta, trasgressione di quest'estate fiacca. E con questa scenetta Lucignolo ci monta una intera puntata.

Roberta ha detto...

ah, no no! il gruppo di cui facevo parte l'ho poi lasciato perdere perche' erano effettivamente un po' troppo chiusi mentalmente (tante altre "allegre" storielline legate a loro). Poi hai ragione, e' meglio che le nostre cosine ce le teniamo ben coperte, che scateniamo ancora piu' curiosita'...
OT: ho messo un po' di foto sul mio blog, dove sposo anche George Clooney! Non te le devi perdere!!!