domenica, aprile 01, 2007

VOGLIA DI LEGGEREZZA

Serata piena di aspettative, l'altra sera,
sul divano di casa Dickinson/Sidle.
Film con ottime premesse, a partire dal cast ottimo e con una trama interessante e apparentemente avvincente.
Copertina Ikea sulle ginocchia e io e Sara Sidle, in arte, ci accomodiamo bellin belline sul divano per gustarci una prima visione di quelle serie.
Probabilmente la colpa è nostra che non capiamo i vitruosismi registici, in primo luogo, poi mettiamoci anche che, per un dieci minuti buoni, ci siamo addormentate senza accorgersi che anche l'altra stava facendo la medesima cosa.
Ma la lentezza di questo film è stata devastante. Non so se qualcuno di voi l'ha visto, a questo punto me la auguro se non altro perchè almeno riuscirei a capire com'è andato a finire.
Mi sono rimaste impresse la inquadrature. Fisse, sicuramente in totale armonia con la sceneggiatura, ma per lo spettatore è stato come assistere ad un quadro che ogni tanto si animava per tornare immediatamente dopo a fare il suo dovere, cioè, il quadro.
I dialoghi al limite dell'assopimento, con l'uso parsimonioso delle parole ma con un' eccedenza di frasi inutili, quasi a voler accompagnare lo spettatore direttamente tra le braccia di Morfeo.
E pensare che nel retro copertina sono stata tratta in inganno dalla parola "thriller", con la convinzione che si sarebbe trattato di un thriller francese, e quindi ho sperato di ravanare nel torbido. Ho immaginato una serata tra la suspence e l'imbarbarimento morale, qualcosa che avrebbe dovuto farmi affogare nelle traversie altrui, per allontanarmi un po' dai miei pensieri.
Invece, dopo una dormita colpevole perchè mi dispiaceva perdermi il film e uno sguardo ammutolito con Sara quando sono apparsi inaspettamente i titoli di coda, abbiamo preso la decisione che ci ha risollevato una serata sul divano partita malissimo.
Un bel Giancarlo Giannini d'annata, un dvd che riesce sempre a farci ridere, a farci rilassare e a confermarmi quanto amo il cinema italiano.
"Il Bestione" è stato l'antidoto alla noia, magari non sarà chic e nemmeno intellettuale o d'autore però è riuscito a riportare un po' di verve nel dormitorio spontaneo, nato sul divano.
Ed è vero che ridere fa bene al cuore, e questo è uno di quei momenti in cui c'è proprio bisogno di questo. Un bel bagno di leggerezza, delle volte, è il rimedio meno costoso per i cattivi pensieri.





20 commenti:

Miss Spoiler ha detto...

"Un bel bagno di leggerezza, delle volte, è il rimedio meno costoso per i cattivi pensieri"

oggi sarà breve e coincisa.
Questa Miss è una perla di saggezza!

netstar ha detto...

Quoto miss spoiler, e, se non l'hai visto, guarda Chocolat con la Binoche. C'è anche Depp, un bellissimo film.

Miss Dickinson ha detto...

Miss, grazie per avermi dato della saggia, ma qui mi sa tanto che se non ci si arrangia da sole, la malinconia ti rapisce e non ti molla più.
Chi fa da se, fa per tre!
Un bacione Miss, tu stai un po' meglio?

Net, grazie del consiglio, ne farò tesoro!

Miss Spoiler ha detto...

Grazie miss,decisamente si.
E per risponderti al commento nel mio blog,oggi lo faccio qui,perchè con quello che hai scritto c'entra molto..diciamo che più che ispirazione ritornata,ho seguito alla lettera quello che tu saggiamente hai consigliato.Come bagno di leggerezza mi sembra adattissimo il To Google awards,no?
Un bacio!

Miss Dickinson ha detto...

Miss, direi proprio di si! Hai scelto l'argomento giusto per rientrare alla grande. Io sono dell'idea che quando si è un po' in crisi, la cosa migliore è parlare d'altro. Naturalmente non sempre, però provarci non costa nulla e sul blog, almeno io ho adottato questa politica: la depressione? Mai, piuttosto faccio un post su Alvaro Vitali e sfido la malinconia!
Brava Miss, continua così!

Anonimo ha detto...

Oi oi io non ho visto nessuno dei due film...però sono una campionessa di pisolini sul divano! Un bacione Betta

Tomas ha detto...

Sai che non ho visto nessuno dei due ?
Ciao !

Marco ha detto...

Non ho visto nessuno dei due film...
Ma guarda che è piuttosto difficile che da me tu riesca a tirare fuori qualcosa di cattivo su un film francese :-D
(cioè, magari lo penso, ma ho una reputazione da difendere io! ;-))

Gala ha detto...

Non ho visto nessuno dei due film, ma adesso sono curiosa di vedere Il Bestione!!!

Buona giornata!

pensierorosa ha detto...

fortunatamente non l'ho visto!!

però devo dire che la Binoche mi piace molto come attrice...

carmen ha detto...

Mai fidarsi dei film francesi. Io li trovo insopportabilmente lenti, anche quando vogliono essere dei triller. C'è da dire però che faccio poco testo, io se l'azione non avanza in un film, metto i sottotitoli e vado a velocità due..:-))

Avanguard ha detto...

Il primo film non l'ho visto anche se sarei caduto come te in tentazione perchè è interpretato da due grandi attori francesi. Il secondo invece è mitologia pura e fa sempre bene, sia quando i pensieri sono cattivi che quando non lo sono. Comunque è vero, la gente ha sempre più voglia di ridere, non a caso tutto ciò che è vagamente triste non riscuote più grande successo. E il tuo post è chiarificatore in questo senso :-)

unaltrasera ha detto...

Io odio i film francesi. Tutti. Tranne uno : "Alphaville", comunque mortale anche quello..
Povere sorelline, come vi capisco!

Miss Dickinson ha detto...

Betta, se vuoi dormire, e pure bene, la prima parte del film francese è quello che fa per te!

Tomas, io ti consiglio caldamente "Il Bestione". Grande film e grandissimo Giannini. Ciao!

Marco, si si ti capisco, il film francese fa mooolto chic, è sempre meglio parlarne bene..:D

Gala, e vai con "Il Bestione"! Sempre che tu cerchi una serata di puro svago, s'intende..

Pensierorosa, a me piacciono molto sia la Binoche che Auteuil, ed è per questo che sono andata sul sicuro. Poi sicuramente è questione di gusti..

Carmen, io ho avuto una fase giovanile nella quale guardavo quasi esclusivamente films francesi. Oggi, ne sono uscita ma devo dire che anche in Francia riescono a fare delle buone pellicole, ma questa..Lo sai no come sono loro, molto seriosi, rallentati, introspettivi, e a volte noiosi come una mosca che ti ronza nell'orecchio!

Avanguard, infatti la Binoche e Auteuil mi hanno tratto in inganno!
Però devo confessarti che di mio ho sempre preferito i films tristissimi o almeno almeno drammatici. In questo periodo invece preferisco la leggerezza più leggera che ci sia, meglio non pensare e limitarsi a ridere!

alicesu ha detto...

Ho messo "Il bestione" in attesa... lo guarderò prossimamente!!

Avanguard ha detto...

Ti capisco Miss al di là del fatto che ora la tendenza sia vedere film allegri, anche io ho sempre preferito di gran lunga i film intricati, penosi difficili e cervellotici eheh

kira83 ha detto...

Io non l'ho visto quel film, e meno male, aggiungo, perchè io i film lenti non li sopporto proprio!!!

Roberta ha detto...

In genere diffido dei film francesi perche' per me sono molto pallosi (mia personalissima opinione).
Pero' hai ragione tu, ci sono momenti in cui si smette di fare il critico cinematografico, e si decide di guardare qualcosa che non e' etichettato come :"film impegnativo". a volte e' bello guardare qualcosa che ci faccia ridere, che non ci faccia pensare. e' giusto cosi'. io adoro guardare certi programmi televisivi solo perche' so che cosi' mi addormentero' facilmente, o perche' so che dopo quello che mi rimane in bocca e' una gran risata.

Miss Dickinson ha detto...

Alice, per una serata disimpegnata è l'ideale!

Avanguard, è vero, ora i film comici, o perlomeno brillanti, vanno per la maggiore. Però, nel momento in cui la tua vita le lo consente senza farti crollare nello strapiombo, un bel filmone di quelli tristissimi che alla fine ti fanno pensare a quello che hai visto per le tre ore successive, sono una delizia!:D

Kira, quella è la fiera della lentezza, così credo di averne visti pochissimi.

Roberta, oggi come oggi anch'io diffido un po' del cinema francese, ma dipende prevalentemente dal momento.
In effetti hai ragione, quando si smette di fare i critici cinematografici e ci smolliamo un po', riusciamo a godere anche del più cretinetto dei film. In questo momento della mia vita, non ho bisogno di pensare ai drammi altrui, sento il bisogno di ridere e di non intristirmi. Specialmente se guardati la sera certi films o certi programmi, dici bene, ci fanno addormentare più facilmente.
Un bacione Roby!

Sun ha detto...

No daiiii!!!! quell'attore li è garantito che sia insopportabile! ...io i film francesi facilmente li sopporto, sono prevenuta!