sabato, maggio 19, 2007

LE PULSIONI DELL'UOMO IN NERO

Ormai abbiamo capito che la Chiesa è potentissima e che deve mettere il becco su qualsiasi cosa.
Ma da qualche anno a questa parte, anche la televisione è invasa da fiction, già sceneggiati, che ci raccontano le vite dei santi, dei preti, dei parroci di campagna e della perpetua del proposto. Ogni stagione televisiva ci regala una nuova avventura, qualche uomo con la tonaca che gira in bicicletta e che si circonda di bambini.
Il mio prete delle elementari, quello che ci faceva catechismo, era affabile e piacente ma anche con la manina e qualcos'altro, un po' lunghi. Filava con la mamma di una mia compagna e una volta mi ha anche toccato una puppa, e che puppa, capirete, avrò avuto 10 anni.
Ora siamo tenuti sotto torchio dalla Chiesa che imperversa un po' su tutto. Cercano di avvicinarci a queste figure, a mio avviso, un po' sinistre e non ci danno tregua con tutte queste storie di vita romanzate che un certo tipo di pubblico segue, ma che un'altro tipo invece evita come la peste. Io le evito come la peste.
L'unico prete che ho seguito e amato, ma più che altro per una questione di ormoni in ebollizione, è stato Padre Ralph De Bricassart di "Uccelli di rovo".
Bastardo a livelli inimmaginabili e anche un po' pedofilo, a dir la verità, ma ringraziando il cielo solo frutto della fantasia della scrittrice e assolutamente innocuo e inoffensivo.
Poi ci sono i preti vivi ,vegeti e reali, quelli che vanno all'Isola dei famosi a dire alla Ventura di mettersi la maglietta della salute e a DJ Francesco di andare ad aiutarlo a sistemare i bagni della sua Comunità; quell'altro che lo si vede ad ogni festa vips che non si rispetti, mollemente adagiato sul divanetto della discoteca a conversare con la vippazza inutile di turno: quello che vive solo per salvare le prostitute e passa le sue notti in strada ad aiutare le pecorelle smarrite; quello che, dicono, abbia avuto rapporti sessuali con la perpetua, o con la rumena in cerca di aiuto, o con la suora che lo ha successivamente sputtanato.
Un prete, deve stare in chiesa, lavorare, darsi da fare e pensare ad aiutare chi ha bisogno, senza voler apparire per forza da Cucuzza a dire quanto la televisione scollacciata faccia male allo spirito delle anime candide.
Proprio mentre, magari, potrebbe appendere l'ombrello dove non si dovrebbe fare.


33 commenti:

Sara Sidle ha detto...

Tanto i preti sono GENTACCIA!!

Galadriel ha detto...

quoto in pieno sara sidle.c'è gente che merita e ci crede davvero.per esempio il mio prete è magnifico,però tanti altri che insomma sarebbe meglio evitare che stiano a contatto con la gente

Angie ha detto...

Ne ho le scatole piene dei Preti sotto ogni forma in TV...BASTAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!
Grazie per la visita... :-)

Apple ha detto...

Come in ogni lavoro, c'è chi lo fa' bene e chi no!

Per esempio in tv , insieme ai preti ci rifilano dottori a tutto spiano .. il dott. House - E.R. - G. Anatomy - nati ieri - la dott. Gio e via dicendo... e anche quelle immagini, sono esasperate al 100%.

Per I preti è un po' piu' complicato. Nella mia vita ne ho conosciuti anche io... Il primo quello della mia infanzia.. era ANTI BAMBINO , li detestava, li umiliva.. e certo di lui non avevo una buona impressioe , come non la ho per quelli che frequentano la vita in diretta o Simona Ventura ( e poi che quelli siano preti, come che Suor Paola sia davvero suora ci credo poco... ma è una mia modestissima opinione... )
Poi ho conosciuto Don Luigi che è un PRETE ALTERNATIVO!!!!
Ha rivoluzionato le idee della chiesa... Niente confessione perchè non serve!! Ti 6 lasciata con tuo marito? Bè Amen mica lo hai ammazzato tu Gesù!!! I cani dormono in chiesa.. nel confessionale e tu ti confessi ( se vuoi ) in sacrestia o dove capita..
Sull'altare ci sono solo cose ORRENDE fatte da lui con le sue mani.. perchè è inutile spendere dei soldi per cose che si possono fare da soli... Innsomma è Altrenativo, è moderno.. ed ha messo in discussione delle cose ANTICHE a mio vedere.
E' un prete di campagna, e anche se io non lo frequento mai, lo trovo una perla rara!! Una persona da cui imparare! Perchè ha saputo dare una chiave di lettura diversa.

P.S. La maggior parte dei preti sono PESSIMI!!! Concordo!!!

alicesu ha detto...

hai ragione tu: personaggi sinistri!!
Però avevo amato Don Milani.. Avevo anche letto le lettere di allora.
E poi c'è anche quel prete di cui non ricordo mai il nome, quello che è stato ucciso dalla mafia... Ha fatto un film Faenza, un paio di anni fa.

Anonimo ha detto...

Cara Miss di preti ne ricordo tre nella mia vita. Il primo era un vecchietto praticamente cecato spassosissimo che leggeva a messa con occhiali a fondo di bottiglia e aiutandosi con una pila puntata sul libro sacro. Il secondo era una puttaniere della prima che vantava parecchie amanti diceva che rifaceva la chiesa e andava in giro in bmw (tra le sue amanti c era anche una signora senza le gambe). Il terzo era una "cavalla golosa" che te lo raccomando: con più estrogeni di te e me Miss messe insieme, con le movenze di valeria marini, impriogionato in un corpo 1.90 per 130 kg. Uno spasso. Uno spasso per me che ero femmina, per i miei compagni maschi un pò meno e ho detto tutto.
Felicissimamente atea Magda

simbax ha detto...

diciamo che il papa e rai1 hanno poco da farci credere che i preti siano quei candidi che vogliono raccontarci. oltre alla ambiguità sessualità di molti sono anche avidi di soldi. per fare crimonie di vario tipo chiedono certe cifre che però si usa chiamare donazioni ma si sa che sotto quel prezzo non può dare. infatti, vedi certi preti con certe macchinone..insomma, uno schifo!

netstar ha detto...

Il documentario della bbc la dice lunga a riguardo...

carmen ha detto...

Io sono cristiana e cattolica praticante. Ricordo a tutti che Gesù Cristo e tanti preti che ci sono in giro sono due cose diverse, come è evidente a tutti,no?
Sconcertano anche me e tanto questi sacerdoti sempre in televisione.. se si va in tv per parlare del Cristo sono d'accordo, se ci si va ad altro titolo mi fa un pò specie..
Io comunque in chiesa non ci vado per il prete o per i preti ma per Gesù Cristo..

francy ha detto...

Non mi piacciono nè preti nè suore. Brutta razza...

LAURA ha detto...

Oggi anche i preti sono stati travolti dalla mania di apparire e mettersi in mostra... Un po' eccessivo secondo me...

Marci ha detto...

Argomento potenzialmente spinosetto oggi, eh? Io non sono esattamente uno "stinco di santo" (lo sanno tutti) e quindi mi limiterò a dire quello che penso degli uomini di chiesa televisivi! Apparire è l'imperativo del nostro secolo: non fa più differenza il lavoro (o la missione, sarebbe meglio dire) che uno compie. Perché se vuoi catalizzare le masse devi farti vedere in TV. Il problema è che così facendo la religione perde la sua connotazione spirituale e diventa un bene di consumo. Padre Ralph l'ho rimosso, ma, sempre televisivamente parlando, io sono affezionatissimo al "Don Camillo" di Fernandel, così come a quello di Guareschi. E ricordiamoci che i preti, così come le suore, sono uomini e, quindi, inclini a sbagliare. Ma non voglio generalizzare, perché ci sono persone (che è indipendente dall'essere prete) che fanno il loro lavoro con serietà e passione. In sincerità la cosa che proprio non capisco è il divieto per loro di avere rapporti sessuali, e da questo punto di vista apprezzo il protestantesimo. La cosa invece che mi fa decisamente arrabbiare (per non dirne un'altra) è la non ammissione di colpevolezza da parte della chiesa sulle schifezze che alcuni preti hanno fatto su dei minori. Ma quello che dovrebbe essere cristallino e forte e proclamato in TV, sempre da parte della chiesa, dovrebbe essere l'inesorabile condanna verso questo genere di violenza, per la quale io sarei per la castrazione fisica! Forse ho detto qualcosina di più ..

gds75 ha detto...

prescindendo un po dai preti che vanno in tv e quelli che invece lavorano nell'ombra.
e prescindendo anche da quelli che sono pedofili o ancora peggio.
queste sono tutte cose che riguardano la sfera personale dei singoli preti.
La cosa che non riesco a capire è questa.
La chiesa ha tutti gli interessi a invadere i poteri dello stato, e questo è palese e lampante.
Altrettanto palese e lampante è il fatto che vivano in un altra era geologica.
La cosa che io prorpio non riesco a capire sono tutti quelli (per lo più di pensiero conservatore) che si dichiarano cattolici e che solo per questo fatto difendono a spada tratta queste posizioni salvo poi vivere in maniera totalmente diversa, basti pensare tutti quelli che al family day difendevano il valore sacro della famiglia salvo poi avere 2 o 3 divorzi e qualche figlio fuori dal matrimonio.
io non dico che io abbia ragione e loro torto... ma almeno un po di coerenza!!!

Tomas ha detto...

E' sempre più difficle pensarlo....
Ciao carissima !

pensierorosa ha detto...

anche io li evito come la peste...

Anonimo ha detto...

Il Monsignore che avevamo prima di quello attuale era un uomo orribile! Più un amministratore che un uomo di Chiesa...faceva vacanza da lusso e di colpo l'hanno allontanato...c'era una donna di mezzo! E non dico altro...Betta

Gala ha detto...

Concordo on te sui preti che infestano la tv. Non rieso veramnete a capire cosa vanno a farci in certi programmi. Fossero almeno programmi culturali...

ABICETTA ha detto...

Anch'io credo che ci siano tanti buoni preti che vivono secondo gli insegnamenti di Cristo. Purtroppo la politica della Chiesa è un pò anacronistica e troppo paternalistica, troppo politicizzata. Mi da soprattutto fastidio l'impressione che non abbiano la minima considerazione sulla capacità intellettuale della gente... daccordo che si considerano pastori di un gregge di pecore, ma il buon Dio ce li ha dati i cervellini no?

Robin ha detto...

Penso si tratti di una specie di operazione-immagine.
Per quel che riguarda i preti ai talk show, non è tanto triste che ci vadano, ma lo è che spesso li chiamino per i motivi sbagliati.
See ya!

Roberta ha detto...

I preti nella mia vita:
1-Don Filippo, che a me stava tanto simpatico, mi sembrava un nonno, era il mio insegnante di religione in prima media (poi ando' in pensione).
2-Padre Claudio, che a me non e' mai piaciuto, mi ci sono pure fatta la comunione con lui. dopo tanti anni da quel giorno mio marito ci ha litigato furiosamente perche' lui (il prete) si e' rifiutato di dargli una mano nel creare un qualcosa di completamente volontario (cioe' che non avesse niente a che fare con i soldi).
3-Padre Francesco, che ogni volta che vedeva me e la mia amica in giro per strada ci faceva le prediche sul non portare la minigonna.
Pochi preti, nella mia vita, hanno lasciato un qualcosa...e adesso non ne ho nulla a che fare, visto che mio marito e' divorziato e "tecnicamente" viviamo nel peccato dell'adulterio...

Avanguard ha detto...

L'unico prete che abbia mai dovuto seguire dopo il catechismo si appartava con la suora e quando l'hanno mandata via ha ripiegato sul giovane sacrestano. Infine quando hanno trasferito lui si è rifatto su alcuni bimbi ma per fortuna in maniera blanda. E' stato arrestato. Da noi lo chiamavano Ucceli di Rovo e assomigliava in maniera imbarazzante a Chamberlain. Perciò quando poi mi hanno cresimato e mi hanno chiesto "rinunci a Satana?" non ricordo cosa ho risposto :-P

Marco ha detto...

Miss, d'accordo sui preti ospiti fissi dei talk show; non mi piace però né chi generalizza (e non capisco perché, quando c'è di mezzo la Chiesa, si arrivi sistematicamente a generalizzare) né chi apprezza i preti soltanto quando dicono le cose che fanno comodo. Io ho avuto a che fare con molti sacerdoti, avendo frequentato altrettante chiese: alcuni erano in gamba, altri tendevano a fare preferenze... va be'. Sabato scorso sono andato con un'amica a mangiare a una sagra di quartiere e mi ha fatto piacere che il parroco sia passato tra i presenti e abbia voluto conoscermi (ero a Conegliano). Quanto al credere di avere a che fare con una massa di decerebrati, è meglio che i laici(sti) non si diano troppe arie, visto che non hanno molti rivali...

Miss Dickinson ha detto...

Ragazzi, questo post non lo dovevo scrivere. Non lo dovevo scrivere perchè non riesco as essere obiettiva e nemmeno a valutare singolarmente caso per caso. Io ho la mia opinione sulla Chiesa, frutto di esperienze del tutto personali e se mi mettessi a rispondervi singolarmente, finirei per dire cose che forse potrebbero offendere chi ha fiducia in tutto quello che io invece non riesco a condividere.
Ho conosciuto solo un prete che ricordo con affetto, ed è l'unica persona di chiesa che ha mangiato con me, i miei gentiori e la mia povera nonna. Io ero piccolissima e ricordo soltanto che Padre Felice era davvero speciale, ma dopo di lui, il buio.
Capisco le opinioni di chi la pensa in maniera del tutto diversa da me, ma, e questo è un mio limite, non ce la faccio proprio a condividerle.
Sono partita dalle fiction e sono andata a finire ai talk show, ma la sostanza è una sola.
Non ho fiducia e non mi piacciono le persone di chiesa, perdonatemi se, non volendo, ho offeso i sentimenti cristiani di qualcuno di voi.

Marci ha detto...

Miss, scusa sai, ma posso permettermi di aggiungere una considerazione al tuo ultimo commento? Tu hai riportato il TUO pensiero (condivisibile o meno), frutto di una TUA esperienza passata, indipendentemente dal fatto che l'hai scritto sul TUO blog. Cosa c'è di sbagliato in questo? E scusa se esagero: vai a dire a quei nipoti di quei nonni trucidati dai fascisti di non generalizzare! No, no: mi spiace. Nemmeno io sono obiettivo e sono ben contento di non esserlo. Vediamo di non dimenticarci che più di una volta nella storia uomini di chiesa hanno benedetto armi e armate. Su, su, va là: cerchiamo almeno di essere umili davanti all'evidenza!
PS: se vuoi che cancelli questo commento fammelo sapere.

Marco ha detto...

il punto è che potrebbero generalizzare anche i nipoti di chi è stato infoibato... e così non la finiremmo più.

Miss Dickinson ha detto...

Marci, figurati se cancello il tuo commento!
Il discorso è che su questo argomento molte persone hanno la loro sensibilità, anche perchè la questione è un po' delicata.
La tua considerazione è giustissima, però, vista la totale disistima che nutro per le persone di chiesa, è meglio che sto zitta per non provocare vespai inutili.
Ho avuto a che fare con le suore e non ti dico, con i preti, pure, quindi per me è inevitabile non amare tutto l'ambaradan.

Marci ha detto...

Dici che non ti piace chi generalizza, ma poi consideri i laici(sti) al pari di chi crede che gli uomini di chiesa siano una massa di decerebrati. Mi sfugge qualcosa .. Il punto è che ognuno ha la propria opinione che difende con la propria cultura e la propria esperienza. E con la storia della propria famiglia. E in questo non ci vedo assolutamente niente di male.

Miss Dickinson ha detto...

Marci, non ho capito, stai parlando con Marco?

Marci ha detto...

Ehm .. sì, sorry: ho dimenticato di specificare il nome. E scusa se ho usato questo tu spazio per contro-rispondere. Bye

Miss Dickinson ha detto...

Marci, puoi usare questo spazio quanto vuoi, non c'è nessun problema!

Anonimo ha detto...

sono un po anticlericale. o meglio i preti che fanno politica. ma alcuni di loro, come quello del post probabilmente credeva a cio che faceva. sono stati i vertici poi a rovinare, politicizznado, il lavoro fatto da queste persone. che probabilmente lo avrebbero fatto anche se non fossero state preti. sui preti nei talk show invece sono d'accordo. è solo voglia di apparire,non dimenticihiamo che i preti sono persone non esseri soprannaturali con tutti e piu vizi di noi tutti. in piu ci saranno i vertivci che spinfgono per pqesta inflazione di preti in tv

gds75 ha detto...

bhe la fede è una cosa ed è personale, la chiesa spesso se ne allontana quindi perchè non criticare quello che fa la chiesa?
non trovo nulla di lesivo della fede dei singoli nei pensieri che avanzi.

Matra ha detto...

Finalmente sanata un'ingiustizia.
Ecco il nuovo reality con il prete!

http://www.giuda.it/blog/matra/matra/PretePedofilo.jpg