lunedì, giugno 17, 2013

LA FILOSOFIA DEL MASCHIO

E' di oggi la notizia dello sdegno di Chiara Iezzi (del duo Paola e Chiara) a proposito di alcuni accostamenti della sua persona al mondo gay. In poche parole, le dicono che è lesbica.
Stanca di tali insinuazioni, la ragazza ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un veemente post in cui, senza alcun giro parole, dichiara di non essere assolutamente una "leccapassere", anzi, che la cosa le fa decisamente schifo. Dopo questa insolente dichiarazione le sono arrivati strali un po' da tutti, in primis da Selvaggia Lucarelli che le ha dedicato tutto un discorso in cui gliene dice 4 come è nel suo solito stile graffiante.
Ora, io che non sono nessuno, men che meno una blogger famosa, mi sento lo stesso di dire la mia: dunque,  non mi ritengo mai e poi mai omofoba e suppongo che nemmeno Chiara lo sia dal momento che da sempre è un po' una delle icone gay per eccellenza. Capisco il suo sfogo dal momento che da giovane qualcuno lo aveva insinuato anche di me perchè avevo tante amiche e pochi fidanzati fissi. Perchè mi vestivo strampalata e portavo i capelli colorati. Vai a sapere poi qual era il motivo vero.
Nel mio caso mi sono presa le chiacchiere che qualcuno metteva in giro zitta zitta, sai com'è, all'epoca o li prendevi ad 1 a 1 e li menavi o ti tenevi il pettegolezzo.
Per lei invece è diverso. Niente di male ad essere lesbica, ma è una natura. Non è simpatico sentirsi dare della lecca.... in tono dispregiativo come penso sia successo a lei. E poi, diciamocela tutta, quella pratica lì anche a me fa un po' senso. Ma per carità, lungi da me il pensiero che una donna non la possa eseguire, ma a me da un leggero voltastomaco. Una cosa del genere, se la dico io non frega niente a nessuno, ma se la dice una che si è esibita in locali gay, che è un icona del mondo gay, che si è fatta foto con la sorella (che poi, con la sorella che ci sarà mai di lesbico, mah!) un po' a diavolona, ecco che parte la rivolta in massa. La cosa che mi fa specie sono gli uomini che scrivono: " " Leccare delle passere non è peccato, oltretutto è pure un bel vedere, ai maschietti piace. Quindi invito la bella bionda a prenderla con filosofia, non c'è motivo di inkazzarsi, farlo può risultare discriminante nei confronti di chi è effettivamente gay o bisex. PEACE & LOVE.  ( da un commento sul sito di Leggo)
Bene, rivoltiamo la faccenda e mettiamoci questo esempio di tolleranza al posto di Chiara. Se avessero detto a LUI che ha una particolare predisposizione per, e lo dico con parole mie, "parlare al microfono", l'avrebbe presa con filosofia o si sarebbe, e lo dico con parole sue, "inkazzato" come una bestia?

2 commenti:

Ibadeth Hysa ha detto...

Mah... anni fa, dato che nessuno si cagava più lei e sua sorella, fecero delle foto e credo dei video in cui insinuavano, anche se non dichiaravano apertamente, di essere lesbiche e pure un po' incestuose.
Se uno se le cerca, poi non si deve lamentare se le trova.

Miss Dickinson ha detto...

Io trovo assurdo pensare a lei e sua sorella come incestuose, ma ciò non toglie che gli insulti che le vengono rivolti sono abbastanza cattivi. Ma la cosa che più mi ha fatto riflettere sono stati i commenti degli uomini, sopratutto. Proprio loro, che non ammettono nemmeno la bellezza di qualcuno del loro stesso sesso per non dare adito a dubbi..